25 Novembre 2021 - 11:25

Aumento contagi covid-19 al 25 novembre 2021

aumento contagi 25 novembre 2021

Il monitoraggio del Gimbe rivela un aumento quadruplicato dei contagio da covid-19. L’aumento interessa tutte le regioni

La Fondazione Gimbe, che si occupa di diffondere gli ultimi risultati scientifici individuati tramite ricerche indipendenti, formazione e informazione scientifica, ha rilevato un aumento di contagi da covid-19 in tutte le regioni italiane. L’organo di ricerca e divulgazione scientifica ha rilevato in particolare un aumento del 16% dei ricoveri in terapia intensiva, mentre 18 provincie evidenziano l’insorgenza di 150 contagi per 100 mila abitanti.

Le provincie più colpite dalla diffusione del contagio sono Trieste con 674 contagi, Gorizia con 492, Bolzano 442, Forlì-Cesena 311, Padova 274, Rimini 249, Aosta 248, Ravenna 214, Treviso 213, Venezia 213, Venezia 200, Pordenone 186, Udine 183, Fermo 172, Ascoli Piceno 166, Belluno 162, La Spezia 162 e Imperia 160.

Questo monitoraggio è stato effettuato nei giorni tra il 17 e il 23 novembre e confrontando i soli dati del 17 ottobre con quelli del 23 novembre si passa da circa 2.456 casi a 9.866 casi giornalieri. L’aumento sta interessando tutte le regioni italiane ad esclusione della Basilicata e pertanto il Presidente della Fondazione, Nino Cartabellotta, sottolinea che presto i Presidenti di Regione saranno costretti ad applicare nuove misure restrittive per arginare la diffusione del virus.

A preoccupare tuttavia non è solo la diffusione dei contagi, ma anche l’aumento dei decessi del 9%, del 16% quello dei ricoverati con sintomi e l’impennata dei nuovi positivi è ben documentata sia dall’innalzarsi del tasso di positività (dal 3,6 al 14,7%) che dall’aumento del rapporto positivi/tamponi molecolari dal 2,4 al 6,3%.