Australian Open, interrotte le qualificazioni per l’aria irrespirabile



Twitter @AustralianOpen

Caos incendi in Australia che colpisce anche il famoso torneo di tennis. La Jakupovic si è ritirata per problemi respiratori, annullata la gara della Sharapova

In Australia la situazione degli incendi è ormai ingestibile e si ripercuote sulla salute e la vivibilità. Lunedì infatti a causa dell’aria irrespirabile sono state interrotte le qualificazioni degli Australian Open, uno dei tornei di tennis più importanti al mondo.

Tra gli addetti ai lavori prima che iniziasse la manifestazione c’erano già dei dubbi sulla qualità dell’aria e della sostenibilità di tale situazione. Ora però gli effetti sono sotto gli occhi di tutti.

Dalila Jakupovic si è ritirata a causa di una crisi respiratoria durante il match contro la svizzera Voegele. La tennista è crollata in ginocchio durante la gara e si è ritirata. “Avevo davvero paura di svenire, non ho l’asma e non ho  mai avuto problemi di respirazione. Dopo l’intervento del fisioterapista ho pensato che andasse meglio ma gli scambi si sono allungati e io non riuscivo più a respirare e sono caduta a terra”

Un raccattapalle è invece svenuto durante un altro match proprio a causa del fumo e dell’aria satura di polveri. Annullata invece la gara tra la Sharapova e la Siegemund. L’ex numero uno al mondo si è dovuta arrendere, dopo aver lottato contro caldo e aria irrespirabile, sul 5 pari. Edizione degli Australian Open quindi che entrerà nella storia.

Leggi anche