Baci Perugina artigianali: la ricetta del cioccolatino 92enne



Baci Perugina

Con la ricetta dei Baci Perugina, più difficile a dirsi che a farsi, stupirete tutti con uno dei cioccolatini più famosi d’Italia

Baci Perugina – Il Bacio è il cioccolatino più famoso della Perugina, società per la produzione di confetti nata il 30 novembre 1907 con un capitale sociale di 100.000 lire. Ai confetti, con il tempo, si sono aggiunte caramelle, cioccolato e cacao in polvere facendo diventare la Perugina leader nella produzione dolciaria in Italia.

Il nome Perugina, però, si è legato a un cioccolatino in particolare: il famosissimo Bacio!

I Baci Perugina sono nati nel lontano 1922 dalle mani di Luisa Spagnoli, la moglie di uno dei quattro fondatori, alla ricerca di un modo per non sprecare i residui di altre lavorazioni.

Baci PeruginaCon un cuore di gianduia e granella di nocciole, arricchito da una nocciola intera e ricoperto di cioccolato fondente, il bacio è diventato il simbolo di Perugina, ma soprattutto il cioccolatino degli innamorati con i suoi bigliettini d’amore.

Oggi vi proponiamo la ricetta dei Baci Perugina. Forse questa non è la ricetta originale e, sicuramente, manca anche l’ingrediente segreto, ma vi possiamo assicurare che il sapore è pressoché  identico. La forma non sarà perfetta e non ci sarà il bigliettino con la frase d’amore, ma di sicuro con questa ricetta stupirete tutti quelli che l’assaggeranno.

Gli ingredienti sono tre: cioccolato, nocciole e Nutella; anche gli step da seguire per realizzarli sono tre: preparazione del composto, composizione  e copertura del cioccolatino.

Ingredienti per circa 40 baci

200 grammi di nocciole tritate

200 grammi di Nutella

200 grammi di cioccolato fondente

nocciole intere

300 grammi di cioccolato di copertura

Baci PeruginaPrimo step

Fate sciogliere a bagnomaria il cioccolato fondente e poi amalgamate con le nocciole tritate e la Nutella; mescolate fino ad ottenere un composto omogeneo.

Lasciate raffreddare e indurire per un’oretta in frigo.

 

 

 

Baci Perugina

Secondo step

Quando il composto sarà pronto per essere lavorato a mano, procedete alla formazione di piccole palline a cui aggiungerete sopra le nocciole intere.

 

 

Terzo step

Baci PeruginaSciogliete a bagnomaria il cioccolato di copertura e procedete a bagnare i cioccolatini uno per volta riponendoli in un vassoio con la carta da forno.

Se non siete dotati di strumenti di alta pasticceria, vi consigliamo di bagnare il cioccolatino in due fasi: prima la parte inferiore e poi quella superiore.

Quando il cioccolato di copertura si sarà solidificato, il cioccolatino si staccherà facilmente dalla carta e sarà pronto per essere servito, magari in un pirottino, e gustato.

I Baci Perugina si conservano per parecchie settimane senza perdere il loro gusto inconfondibile!

E allora cosa aspettate? Provate a fare anche voi i Baci Perugina!

Leggi anche