Banca centrale europea
immagine da pixabay

In una nota diffusa a margine dell’apertura dei mercati, la Banca Centrale Europea pronuncia lo stop ai dividendi fino a Gennaio 2021

Una nota della Banca Centrale Europea rilassa i mercati: poco prima dell’inizio della seduta odierna, l’Eurotower ha infatti pronunciato la proroga dello stop al pagamento dei dividendi (inizialmente previsto fino ad Ottobre) fino a Gennaio 2021.

Potrebbe interessarti:

Ma questa non è l’unica misura messa in campo da Francoforte per aiutare le banche dell’Eurozona a rientrare dallo shock innescato dalla pandemia di Coronavirus: oltre al blocco delle operazioni di riacquisto di azioni proprie, la Bce invita le banche alla moderazione nel remunerare i propri vertici attraverso bonus, “per preservare la disponibilità di denaro durante la crisi”.

La Bce a guida Lagarde, garantisce poi alle banche il tempo necessario per ricostruire il proprio capitale e i “buffer di liquidità” evitando “azioni pro-cicliche”.

Stress test

Sebbene i risultati di un’analisi condotta dalla Banca Centrale Europea rassicurino circa la tenuta delle banche dell’Eurozona durante la crisi innescata dal Coronavirus, è anche vero che i punti di vulnerabilità evidenziati non si possono non tenere in considerazione: si stima infatti che, in uno scenario economico grave, il coefficiente patrimoniale aggregato arriverebbe a perdere circa 5,7 punti percentuali fino al 2022 a causa di perdite e crediti deteriorati.

Letture Consigliate