Coronavirus Mediaset
Immagine da Mediaset Play

Barbara D’Urso, la Wonder Women della tv ospite a Verissimo: “Ho un patto con i miei, per cui mi impegno a non parlare di loro in tv”

Barbara D’Urso, una delle regine indiscusse di Canale 5 è stata ospite oggi a Verissimo da Silvia Toffanin. Con la conduzione di oltre 40 programmi dal 1977 e oltre 13 ore di diretta alla settimana, la D’Urso è stata eletta il personaggio più indicativo del decennio da “Il Corriere”. Il suo segreto? Non si prende mai troppo sul serio.

L’intervista è iniziata subito con un video di presentazione e per l’occasione la Toffanin glielo ha preparato insieme alla voce storica che fa da sfondo in tutti i programmi della D’Urso.

La discrezione per i figli

In seguito la Toffanin le ha chiesto di parlare delle feste appena trascorse, che lei ha passato in Spagna da suo fratello e con i suoi figli. Proprio menzionando i suoi ragazzi, che ormai hanno 30 anni, la sua voce si è rotta e ha rivelato:

“Ho un patto con loro per il quale mi impegno a non parlarne mai in tv. Sono molto discreti: hanno fatto tanti sacrifici per fare quello che fanno, per lavorare dove sono”.

La disavventura di Capodanno e la passione per i viaggi

A Capodanno invece la D’Urso si è ritrovata insieme all’amico Jonathan a piedi nel deserto a causa di un guasto alla macchina su cui viaggiavano. “Nessuno è venuto a salvarci e ci siamo fatti 2 km a piedi nel deserto”, ha riferito.

Ma la Barbarella nazionale, come ha ricordato la Toffanin è da pochi anni che quando può viaggia volentieri e questo perché aveva paura di volare. “Le paure vanno affrontate”, ha detto e per questo ha partecipato a ben 52 corsi per superare la paura di volare.

Ma l’amore? Barbara D’Urso risponde…

Anche quando si parla d’amore la D’Urso si è dimostrata molto riservata e infatti nonostante il tentativo di farla parlare con una “Busta choc”, simbolo dei suoi programmi, nulla è emerso. Scherzando però dalla busta è uscita una foto del conte Filippo Nardi, con cui si vocifera ci sia qualcosa, ma è stato tutto negato: “Con Filippo siamo amici, non è successo niente, manco un bacio”. 

Le critiche sempre a testa alta

Nonostante i record di ascolti la nota conduttrice è spesso vittima di critiche, specie quando si tratta del suo abbigliamento o dei suoi programmi. Di fronte a chi la attacca però lei risponde con forza così: “Io mi sento a mio agio così come sono, con un vestito corto struccata o non struccata“.

Per quanto riguarda il suo lavoro invece ha spesso ricevuto accuse da un importante giornalista italiano, Massimo Giletti. Anche in questo caso la D’Urso ha affrontato la situazione a testa alta, e quando si parla della vicenda Pamela Prati, dice: “So di aver fatto bene il mio lavoro, ho lavorato per la mia testata giornalistica”, ha risposto alla Toffanin.

Il Cambio Look

Barbara D’Urso intanto la vedremo nuovamente in onda domani con una novità durante “Domenica Live”. Ovvero: grazie a Giovanni Ciacci, ogni domenica, un noto personaggio verrà trasformato in qualcun’altro. A iniziare questo nuovo format, “Il cambio look”, inizierà la giornalista Enrica Bonaccorti, che verrà trasformata in Elettra Lamborghini.

Altra novità importante legata ai suoi programmi è la messa in onda del programma serale “Live-Non è la D’Urso“, che dal mercoledì passerà alla domenica sera, la serata più difficile della settimana a livello di share.

La lotta alla pace e contro le ingiustizie di Barbara D’Urso

Per concludere l’intervista la Toffanin ha mostrato una serie di interviste in cui la D’Urso ha perso la pazienza con i suoi ospiti, ma in generale la conduttrice napoletana ha detto “Io sono per la pace, sono gli altri che ce l’hanno con me”. A tal proposito negli ultimi tempi ha colto l’occasione per riappacificarsi con tre personaggi dello spettacolo con cui aveva litigato. Tra questi Fabrizio Corona, Alfonso Signorini e Mara Venier.

Aldilà di tutto Barbara D’Urso si è sempre distinta per la sua forza e il suo coraggio e con la Toffanin ha affermato: Lotto per le ingiustizie da sempre: mi hanno portato via la mamma quando ero piccola e da allora combatto per chi non ha voce. A volte in silenzio altre volte no. Mi preoccupano molto i ragazzini vittime degli haters, che a volte arrivano a compiere gesti estremi”.