benevento-udinese
Foto: Twitter Benevento

Ancora spettacolo in Serie A: ben 6 gol nel lunch match tra Benevento e Udinese. Squadra di Inzaghi che ora rischia grosso

Allo stadio Vigorito, il Benevento di Filippo Inzaghi affonda sotto i colpi del talento friulano, in un match dalle tante emozioni. Prova di forza da parte dei ragazzi di Gotti che con questa vittoria si assicurano la salvezza.

Potrebbe interessarti:

E il primo tempo non delude le attese con un partenza lampo da parte degli ospiti: al 5′ minuto bianconeri subito in vantaggio grazia al potente diagonale di Molina, servito in profondità dalla verticale visionaria di De Paul, subito decisivo al rientro dalla squalifica.

Il Benevento è in forma e non ha intenzione di perdere altri punti salvezza: al quarto d’ora è il solito Musso a negare a Glik il secondo gol consecutivo.

Il raddoppio Udinese, però taglia le gambe ai giallorossi e proietta l‘Udinese verso i tre punti: questa volta è Arslan a insaccare su assist di Pereyra.

Padroni di casa che accorciano dopo appena due minuti grazie al calcio di rigore di Viola, che dal dischetto concretizza il penalty guadagnato da Lapadula.

Partita virtualmente chiusa all’inizio della ripresa quando l’incornata di Stryger Larsen su cross del solito De Paul porta a 3 le marcature dell’Udinese.

Ma è un secondo tempo che non vuole invidiare nulla alla prima frazione in termini di spettacolo: al 68′ Musso salva in uscita su Gaich e dopo appena un minuto è Pereyra a colpire il palo dall’altro lato.

Poker Udinese che arriva con il talentino di proprietà del Manchester City Jayden Braaf: dribbling su Glik e sinistro a infilare Montipò.

Quarto gol ospite che non scoraggia il Benevento, ancora capace di accorciare le distanza con il tiro deviato di Lapadula, al secondo gol consecutivo.

TABELLINO

RETE: 4′ Molina, 30′ Arslan, 34′ Viola rig., 49′ Larsen, 71′ Braaf, 82′ Lapadula

BENEVENTO (3-5-2) – Montipó; Glik, Caldirola, Barba; Depaoli (55′ Ionita), Dabo (69′ Insigne), Viola (45′ Schiattarella), Hetemaj (55′ Iago Falque), Improta; Sau (24′ Gaich), Lapadula. A disposizione: Manfredini, Lucatelli, Di Serio, Pastina, Diambo. Allenatore: Inzaghi

UDINESE (3-5-1-1) – Musso; Becao, Bonifazi, Nuytinck; Molina, De Paul, Walace, Arslan (54′ Makengo), Stryger Larsen (69′ Samir); Pereyra; Okaka (69′ Braaf). A disposizione: Scuffet, Gasparini, Ouwejan, Micin, Llorente, Forestieri, De Maio, Zeegelaar. Allenatore: Gotti

ARBITRO – Mariani di Aprilia

AMMONITO: Schiattarella

Letture Consigliate