furino
screen da youtube

Beppe Furino, in un’intervista al Corriere, racconta il Covid-19 che ha colpito tutta la sua famiglia. Purtroppo la moglie non ce l’ha fatta e i sensi di colpa rimarranno per sempre

Il campione della Juventus degli anni ’70, Beppe Furino, racconta la terribile esperienza con il Covid-19. Una terribile esperienza che ha colpito lui, ma senza gravi complicazioni – così come il resto della famiglia -, ma non la moglie che, purtroppo, non ce l’ha fatta. A raccontare quando è successo, lo stesso Furino in una commovente intervista al Corriere della Sera, in cui racconta di come tutti, in famiglia, si riprendevano dalla malattia, mentre la moglie peggiorava rapidamente, e il momento in cui è stata ricoverata è stato anche l’ultimo in cui ha potuto vederla.

Potrebbe interessarti:

Si legge nell’intervista al Corriere: “Sono davvero frastornato, è accaduto tutto troppo in fretta. Purtroppo credo di avere fatto da untore, portando a casa il virus. Ci ha preso tutti, in famiglia. Ma mentre noi guarivamo lei cominciava ad avere seri problemi di saturazione. Da quando è stata ricoverata non l’ho più vista“. Il dolore è tanto ma mai come i sensi di colpa che attanagliano chi, come Furino, ha contagiato altre persone, specie con esiti così tragici. Continua poi: “Non dimenticherò mai questo dolore tremendo. Vivo una tensione che non mi apparteneva”.

Letture Consigliate