Bim bum bam torna in tv?



bim bum bam

Bim Bum Bam, il programma che ha riempito gli interi pomeriggi dei bambini della mia generazione e di quella precedente, potrebbe tornare in TV

Bim Bum Bam è stato il programma che per oltre vent’anni, dal 1981 al 2002, in onda sui canali Italia 1 e Canale 5 ha riempito i pomeriggi di tanti bambini che restavano letteralmente incollati davanti al proprio televisore. Se sono indimenticabili i conduttori, da un giovanissimo Paolo Bonolis a Marco BellaviaCarlotta Pisoni Brambilla, Carlo SacchettiDebora Magnaghi e Roberto Ceriotti, è impossibile dimenticare UAN e i fantastici cartoni animati, con le sigle in italiano cantate dalla splendida Cristina D’Avena.

Bei tempi quelli di Bim Bum Bam, tempi che potrebbero tornare di forte attualità, grazie a una petizione che da circa un mese spopola su internet e che chiede un ritorno del fantastico programma, rivisitato in chiave moderna. Il messaggio della petizione è: “quello che noi chiediamo è un ritorno del programma/contenitore in chiave moderna su un canale Mediaset, preferibilmente Italia 1 oppure Boing: Capiamo che i tempi siano cambiati, ma crediamo anche fermamente che un programma come questo potrebbe essere un punto di riferimento per i bambini anche dal punto di vista psicologico, che avrebbero così dei saldi punti di riferimento anziché abbandonarli davanti ad uno degli oltre 20 canali tematici.

Alcuni sondaggi hanno incoronato Bim Bum Bam come il programma TV degli anni 90 più richiesto di cui si vorrebbe un ritorno, “battendo” programmi come Giochi senza frontiere, Mai dire gol, Il pranzo è servito e La ruota della fortuna. Inoltre, il ritorno dei cartoni su Italia 1 da più di un anno all’interno del contenitore “Latte e Cartoni” ha fatto segnare ascolti molto buoni, arrivando anche al 5% di share, buoni se vengono considerati l’orario di trasmissione e i dati del canale oggi, sopratutto perché i vari telefilm trasmessi prima del ritorno dei cartoni totalizzavano uno share veramente ridicolo. Non a caso l’azienda è tornata a riacquistare i diritti di vecchi cartoni non più trasmessi da anni. Motivi in più per credere che se ben gestito un progetto di un Bim Bum Bam 2.0 può tranquillamente funzionare; basta avere la voglia di pensare ai bambini che sono il nostro futuro, magari sacrificando un reality show.

Chiediamo quindi che l’azienda torni a riacquistare cartoni animati come un tempo, torni ad incidere sigle italiane per i cartoni trasmessi e si riapra questo settore che ha fatto la storia dell’azienda Mediaset per tantissimi anni.”

Con questa petizione, rivedremo Bim Bum Bam in TV?

Leggi anche