bollettino coronavirus
immagine da Pixabay

Bollettino 8 marzo 2021: quasi 14 mila i casi positivi di quest’oggi. Poco fa le parole del premier Draghi a proposito della pandemia

Il Bollettino dell’8 marzo 2021 testimonia che l’aumento dei contagi non si è ancora arrestato. Tuttavia nella giornata di oggi il tasso di positività diminuisce leggermente (-1%) rispetto al numero di tamponi effettuati nella giornata di ieri.

Potrebbe interessarti:

Il numero dei decessi è pari a 318, quello dei nuovi contagiati è pari a 13.902, i guariti 13.893. Il numero degli ingressi nelle terapie intensive nella giornata odierna è pari a 95, mentre 687 sono stati i nuovi ricoveri nei reparti covid.

Le dosi di vaccino somministrate fino al giorno d’oggi sono state 5.417.678, mentre 2,5 milioni è il numero totale dei guariti.

Analizziamo i dati su base regionale: quasi 3000 sono i nuovi positivi nella regione Emilia Romagna, in Lombardia 2.301, a seguire Campania, Piemonte, Lazio e Toscana.

Il maggior numero di casi attualmente positivi si trova in Campania, Lombardia, Emilia Romagna, a seguire Campania, Lazio veneto e Piemonte.

Il presidente Draghi in occasione del discorso per rendere omaggio alla festività femminile dell’ 8 marzo, esprime le seguenti considerazioni, che insistono sulla responsabilità civile per sconfiggere la pandemia e un ritorno alla normalità da augurarsi il prima possibile.

Questo non è il momento di dividerci o di riaffermare le nostre identità, ma è il momento di dare una risposta alle tante persone che soffrono la crisi economica, che rischiano di perdere il posto di lavoro, di combattere le disuguaglianze. In un solo anno, il numero di italiani che vivono in condizioni di povertà assoluta è aumentato di oltre 1 milione, mentre si sono acuite altre disparità, prima fra tutte quella tra donne e uomini.”

Letture Consigliate
Articolo precedenteVaccino Astrazeneca, il via libera del Ministero anche per altre categorie
Prossimo articoloInter-Atalanta, le sfide nella sfida: i 3 duelli più emozionanti
Gaudieri Brunella
Ho studiato il tedesco, l´inglese e ho qualche infarinatura di svedese ed arabo. Dopo la laurea triennale in Traduzione e Interpretariato a Napoli mi sono trasferita a Gorizia, poi Trieste, Udine, Klagenfurt am Wörthersee e Vienna. In questi posti ho fatto bellissime esperienze di lavoro, tra cui la traduttrice presso l´ORF. Ho conseguito la laurea specialistica a doppio diploma italo-austriaco in Lingue e letterature straniere ed euroamericane ed ho vissuto tanto tempo lontana dalla mia "comfort zone". Ho incontrato tantissime persone e mi sono avvicinata incuriosita alle loro culture. Mi piace la lettura, il mondo dell´informazione, l´arte e parlo molto bene il tedesco. Sono attenta alle problematiche sociali e sensibile alla tutela degli animali randagi.