Bonazzoli super, Inter Campione



Bonazzoli e Gyanfi piegano l’Hellas Verona, Inter per la settima volta campione al Torneo di Viareggio

La finale della 67esima edizione del Torneo di Viareggio è diversa da tutte le altre precedenti già per la location: si gioca allo stadio “Romeo Anconetani” di Pisa e non al “Torquato Bresciani” della città viareggina, causa pessime condizioni del campo di quest’ultimo. In realtà era già successo un’altra volta che la finale non si giocasse a Viareggio, nel 2011, all’ora si giocò all’ “Armando Picchi” di Livorno e proprio i neroazzurri si aggiudicarono il titolo battendo nettamente l’allora finalista Fiorentina.

Questo ultimo atto della Coppa Carnevale è inoltre un vero e proprio inedito perchè una delle due finaliste, il Verona, è giunto per la prima a contendersi la coppa del più prestigioso torneo giovanile per club, mentre l’Inter è un habituè di questa manifestazione avendola vinta già per ben 6 volte prima d’oggi.

Il mister interista Stefano Vecchi, ex allenatore del Carpi, schiera i suoi con un 4-3-3: il sorprendente Radu tra i pali,  difesa a 4 composta da Sciacca e Yao al centro, con Dimarco e Gymafi terzini, centrocampo con Palazzi, Rocca e Gnokouri, tridente d’attacco formato da Ventre, Camara, e la stella del torneo, Federico Bonazzoli.

L’Hellas Verona di Pavanel si schiera invece con il promettentissimo Gollini in porta, Boni e Rossi centrali difensivi con Boateng e Tendardini terzini, centrocampo a 2 con Checchin e Guglielmelli, tridente in avanti formato da Fares, Speri e Bearzotti in appoggio all’unica vera punta Capelluzzo, il miglior realizzatore dei suoi con 3 reti a questo Viareggio.

Pronti, via e subito l’Inter va in vantaggio: Bonazzoli approfitta di uno sciagurato appoggio di testa di Rossi verso Bollini, brucia sul tempo il difensore e in pallonetto beffa il portiere veronese trovando la rete del vantaggio neroazzurro dopo solo 1 minuto di gioco.

Bonazzoli
Bonazzoli approfitta dello svarione di Rossi e sigla l’1 a 0. Foto a cura del sito e dell’account ufficiale dell’Fc Internazionale Milano, www.inter.it

Al 15esimo il Verona prova ad alzare il baricentro e a scuotersi, ci prova Checchin con un bel tiro al volo, ma la palla non centra lo specchio della porta. Due minuti dopo l’Inter va vicina al raddoppio, Rocca ci prova con una bella punizione dal limite dell’area, Gollini risponde presente e devia in angolo.

L’Inter controlla bene il vantaggio e si affaccia in avanti con le accelerazioni di Camara, al 40esimo è proprio lui a servire un bel pallone a Palazzi che calcia di prima in porta ma sul fondo. Il primo tempo si conclude con l’Inter in vantaggio e il Verona non pervenuto, quasi mai pericoloso.

Il secondo tempo si apre con un cambio nelle fila dell’Hellas Verona, fuori Rossi e dentro Ricciardi. L’Inter è sempre padrona del campo e dopo 5 minuti della riprosa ci riprova ancora Rocca su calcio di punizione con un gran tiro a giro, Gollini vola e salva la sua porta con un intervento eccezionale, sul prosieguo dell’azione ci prova Dimarco da posizione defilata, ma la palla va fuori di un soffio.

Al 13esimo della ripresa è ancora Gollini a salvare il Verona, colpo di testa imperioso di Sciacca su calcio d’angolo e il portiere veronese è monumentale a togliere il pallone dall’angolino basso.

Un minuto dopo, quando l’Inter sembra poter dilagare, il Verona inaspettatamente pareggia, su calcio di punizione battuto dalla trequarti irrompe di testa Cappelluzzo e di testa fa 1 a 1. Difesa dell’Inter nettamente sorpresa e veronesi di nuovo in partita. Subito dopo Vecchi prova a cambiare qualcosa in casa Inter, fuori Ventre e dentro Baldini; anche il mister veronese Pavanel cambia inserendo Moretto per Speri, precedentemente aveva inserito Miketic e Perini per Checchin e Boateng.

L’Inter reagisce con veemenza al pareggio veronese, riversandosi nella metà campo scaligera, ma trovando ancora un super Bollini, che si oppone ancora magistralmente ad una gran conclusione di Palazzi.

A sette minuti dalla fine Vecchi cambia il terzino sinistro, fuori Dimarco e dentro Miangue.

L’Inter con il passare dei minuti prova a mettere all’angolo il Verona, e, a 2 minuti dalla fine, trova il meritatissimo vantaggio: Palazzi sfodera dal cilindro un gran tiro a giro a cui Bollini, ancora una volta, si oppone da campione, sulla ribattuta, però, con uno splendido piattone al volo, Gyanfi trova la rete e firma il 2 a 1. Esplode di gioia la panchina neroazzurra.

bonazzoli
L’inter vince per la settima volta il Torneo di Viareggio. Foto a cura del sito e dell’account ufficiale dell’Fc Internazionale Milano, www.inter.it

Dopo 3 minuti di recupero, in cui i neroazzurri gestiscono senza patemi il vantaggio, la partita finisce e l’Inter vince meritatamente il Torneo di Viareggio 2015, dopo aver vinto tutte le partite disputate.

Probabilmente è nata una nuova stella nel firmamento calcistico: Federico Bonazzoli, che vince il premio come migliore giocatore di questa Coppa Carnevale.

Inter: Inter (4-3-3): Radu; Gyamfi, Yao, Sciacca, Dimarco; Palazzi, Gnoukouri, Rocca; Camara, Bonazzoli, Ventre.
Hellas: Verona (4-4-2): Gollini (dal 55′ Perini); Tentardini, Boni, Rossi (dal 46′ Riccardi), Boateng; Speri, Checchin, Guglielmelli, Bearzotti; Cappelluzzo, Fares.
RETI: 1-0, min 2, Bonazzoli; 1-1, min 57, Cappelluzzo.
ARBITRO: Mazzoleni. Ammoniti: Rossi (V).
NOTE: Stadio “R. Anconetani” di Pisa. Finale della Viareggio Cup 2015.

Leggi anche