Borsa, Piazza Affari maglia nera: lo spread sfiora i 290 punti



Borsa
Immagine da Pixabay

La situazione, in apertura di mattinata, è davvero tragica grazie allo spread. Piazza Affari perde 1,1 punti percentuali, ed è maglia nera

Una giornata tragica, ancora una volta, per il mercato italiano. La Borsa piange lacrime nere, lo stesso colore della maglia simbolica che investe Piazza Affari. Infatti, Milano perde 1,1 punti percentuali, consolidandosi come la peggior istituzione economica di tutta Europa. Naturalmente, ad aggravare la situazione già quasi irreversibile, ci si mette anche lo spread.

Quest’ultimo, infatti, è arrivato a 289 punti base, il tutto in un mercato che guarda alla possibilità di uno scontro fra l’Italia e l’Unione Europea sui conti pubblici. Le Borse europee, inoltre, sono tutte in negativo. I mercati, oltre ad eventuali effetti del voto europeo sul Governo, temono anche le indiscrezioni sulla possibile procedura di infrazione dall’UE all’Italia per la mancata riduzione del debito. Una situazione effettivamente irreversibile.

Il segretario PD, Nicola Zingaretti, si preoccupa per la faccenda: “Oggi lo spread è salito fino a 290 punti base. È un anno che a causa delle scelte economiche sbagliate di questo Governo, è rimasto inchiodato su livelli doppi rispetto a quelli di inizio 2018: il costo totale ha già superato i 17 miliardi di €, un costo che pagheranno tutti gli italiani. Con l’attuale governo, lo Stato italiano ha emesso titoli di Stato, per lo più bot e btp, obbligandosi a pagare 17 miliardi di interessi in più rispetto agli interessi che avremmo pagato con il governo Gentiloni. Un costo enorme per l’Italia. Tutto questo vuol dire più tasse o meno servizi. Bisogna voltare pagina per recuperare credibilità e fiducia. Dobbiamo far partire una nuova fase di sviluppo coniugando l’equità e la giustizia sociale. Ecco il nostro compito, ora idee e un Piano per l’Italia. Al lavoro per costruire l’alternativa.

Leggi anche