26 Aprile 2022 - 12:41

Brenta, ritrovato un cadavere nel fiume, potrebbe essere Ahmed Jouider

Non si hanno notizie del 15 enne dallo scorso giovedì. Nell'ultimo messaggio all'ex fidanzata parlava di un incontro pericoloso

palermo, covid, new york

Tragedia nelle acque del fiume Brenta, dove è stato ritrovato il cadavere di un giovane non ancora ufficialmente identificato. Potrebbe essere di Ahmed Jouider il corpo ritrovato questa mattina nel rio vicino Padova. Il 15enne non dà notizie dallo scorso giovedì, dopo aver detto alla mamma che stava andando alla chiesa di Mortise per incontrare degli amici. 

Secondo quanto riportato dal sito di Rai News lungo il fiume sarebbe stato rinvenuto anche il suo cellulare, grazie al quale avrebbe mandato un ultimo messaggio alla sua ex fidanzatina. Nella nota vocale il giovane aveva detto di avere delle questioni in sospeso con alcune persone “pericolose“. Ciò che ha destato maggiori preoccupazioni sarebbe stato il seguito del messaggio: “più che altro penso che morirò, penso di sì o, se non muoio, avrò delle ferite gravi” si può sentire nell’audio.

Dopo la sua improvvisa scomparsa, i suoi famigliari avevano definito il Ahmed Jouider un ragazzo tranquillo, studente regolare del secondo anno dell’istituto professionale Bernardi. Per questo non hanno mai voluto credere, ex fidanzata compresa, ad un suo allontanamento volontario. L’ultimo contatto con la mamma risale intorno alle 10 di sera di giovedì 21, quando si sono salutati con un abbraccio e un bacio sulla testa. 
Si attendono aggiornamenti sul riconoscimento del cadavere.