Brexit, Theresa May chiede all’UE una modifica dell’accordo

Brexit

Brexit, la premier britannica Theresa May chiede all’Europa una modifica dell’accordo ma trova le porte chiuse: ”I negoziati non si riaprono”

Theresa May non si arrende. La premier britannica in questi giorni sta chiedendo a gran voce una modifica dell’accordo sulla Brexit, voce che però non trova ascoltatori anzi, davanti a lei il muro dell’Europa. 

Il presidente della Commissione Ue Jean-Claude Juncker, il suo vice Timmermans e altri premier di diverse nazioni continuano ad affermare la chiusura dei negoziati e l’impossibilità di riaprirli.

Ciò che sta cercando di avere la May, è una modifica all’accordo per l’uscita dell’Inghilterra dall’Unione Europea con una “dichiarazione esplicativa”, che sottolinei la temporaneità del regime speciale per l’Irlanda del Nord, che rimarrebbe in una sorta di mercato comune europeo e il Regno Unito nell’unione doganale, fino a quando non verrà trovata una soluzione a lungo termine.

Questo porterebbe l’Inghilterra a rimanere comunque,in qualche modo, legata in modo indefinito all’Europa e ovviamente non piace ai pro-Brexit. Il primo ministro britannico quindi, durante il suo tour di incontri con il premier olandese Mark Rutte a L’Aia, poi con Angela Merkel a Berlino e infine Tusk e Juncker a Bruxelles; cercherà di far cambiare idea sulla riapertura dell’accordo, sperando di portare a casa un esito positivo.