Bridget Jones

Sono iniziate le riprese per il terzo episodio di Bridget Jones. Addio al diario cartaceo e a Hugh Grant, il nuovo rubacuori sarà Patrick Dempsey

[ads1]

Potrebbe interessarti:

Siamo tutti un po’ come lei, Bridget Jones, donne e uomini che stillano liste e liste di buoni proposti ogni lunedì, ogni 4 chili presi, e soprattutto siamo quelli che esprimono i desideri a fine anno, dopo l’ennesima ubriacata. Bridget Jones è tornata, di nuovo, con tutta la voglia di riprendere in mano la sua vita, evitando di provare attrazioni romantico-morbose per nessuno dei seguenti soggetti: alcolizzati, maniaci del lavoro, fobici dei rapporti seri, guardoni, megalomani, impotenti sentimentali o pervertiti, è tornata, ma al posto del diario abbraccia un iPad.

Bridget Jones.jpg is backLa Universal Pictures ha rilasciato il primo scatto ufficiale del nuovo capitolo della saga letteraria, poi cinematografica, con protagonista Renée Zellweger, le cui riprese sono iniziate in gran segreto pochi giorni fa. Il terzo film della serie si intitola Bridget Jones’s Baby e arriva dopo Il Diario di Bridget Jones (2001) e Che pasticcio, Bridget Jones (2004). Alla regia ritroviamo Sharon Maguire, mentre David Nicholls (autore del romanzo One day) ha scritto la sua prima sceneggiatura per il cinema sostituendo il pool di sceneggiatori che comprendeva l’autrice del romanzo da cui la saga è tratta, Helen Fielding, perché pare che il terzo film sull’impacciata giornalista in guerra con i mutandoni e le “culate” alla telecamera, non sia tratto direttamente dal libro scritto dalla Fielding nel 2013 – Bridget Jones, Un amore di ragazzo.

Proprio per le incongruenze tra testo letterario e nuovo script cinematografico è rimasto fuori Hugh Grant, il sexy capo di Bridget, che ha recentemente dichiarato ad un radio britannica: “Ho deciso di non fare il film. Credo che la produzione stia andando avanti con il progetto senza il personaggio di Daniel Cleaver. Il libro da cui il film è tratto è fantastico, ma la sceneggiatura che ho letto qualche tempo fa è completamente diversa dal libro”.

patrick-dempsey-england-filming-bridget-jones
Patrick Dempsey in Inghilterra per le riprese

Sul set a supportare la 46enne Zellweger ritroveremo comunque Colin Firth (compreso il maglione verde con enorme renna disegnata sul petto), nella parte dell’inglese garbato Mark Darcy, il grande amore della vita di Bridget, l’unico che le disse: “tu mi piaci da morire, così come sei“. Un principe azzurro così può bastare in un film, ma quando viene fatto il nome della new entry: Patrick Dempsey, il dottor stranamore di Grey’s Anatomy, la curiosità aumenta. Dempsey darà corpo ad un nuovo amore di Bridget Jones, anche se non si sa bene in che termini.

Nel terzo libro della saga la 51enne Bridget ha due figli e una relazione con un toy boy abbordato su Twitter, e che Mark risulta morto, nel film in lavorazione l’eterno amato è vivo e vegeto. Un ulteriore elemento di discussione che ha cominciato a rimbalzare sui social appena la Universal ha diramato il nuovo primo piano della Zellweger riguarda proprio il viso dell’attrice. Quando circa un anno fa la 46enne texana si presentò all’Elle Style Awards fotografi e astanti rimasero a bocca aperta: chi era quella bella signora di mezza età che sfilava con un lungo vestito nero dopo diversi anni di lontananza dai set? Una Renée Zellweger meno ammaccata e più levigata.

Non resta che attendere e sperare di ritrovare, ancora, la ragazza che soffre di diarrea verbale nella visione del terzo episodio della celebre saga, al cinema da metà settembre 2016.

[ads2]

Letture Consigliate