Cagliari-Torino 4-2: pioggia di gol alla Sardegna Arena



cagliari-torino
Foto: Twitter Torino

Intensità e trame di gioco: Cagliari-Torino finisce 4 a 2 per i sardi e conferma il buon periodo di forma dei rossoblù

La Sardegna Arena riaccoglie la Serie A con un match spettacolare e dalle tante emozioni: Cagliari-Torino termina 4 a 2 per i padroni di casa. Seconda vittoria consecutiva per i sardi che arrivano a un passo dalla zona Europa.

Il Cagliari è tornato alla vittoria nello scorso turno dopo un lunghissimo digiuno e vuole bagnare il ritorno nel proprio stadio con altri 3 punti. Zenga stupisce e si affida in difesa ai giovanissimi Walukiewicz e Carboni.

Il Torino aveva bisogno di racimolare punti per allontanarsi dalla zona retrocessione: Longo deve fare a meno di Zaza infortunato, fiducia a Edera come seconda punta al fianco di Belotti.

Inizia col piglio giusto il Cagliari con la gran botta da fuori area di Joao Pedro al 5′ minuto, palla a lato non di molto

Al 12′ vantaggio dei padroni di casa con Nahitan Nandez che sugli sviluppi di calcio d’angolo spedisce un destro terrificante da fuori aria nell’angolino basso della porta di Sirigu.

Passano solo cinque minuti e il Cagliari trova il gol del raddoppio con Simone, servito ottimamente al centro da Lykogiannis in ripartenza: terzo gol consecutivo per il Cholito.

Al 37‘ finalmente Torino: Belotti si ritrova a tu per tu con Cragno, ma il rientrante estremo difensore dei sardi compie un miracolo e salva il doppio vantaggio.

Primo tempo a tinte rossoblù: servirà un altro Torino nel secondo tempo per ribaltare il pesante passivo.

Bastano 50 secondi al Cagliari per trovare il tris con un’invenzione di Naingolaan: il belga, assoluto padrone del centrocampo, trova un colpo da biliardo con il sinistro. Nulla da fare per Sirigu.

Al 60′ il Toro prova a rientrare in partita grazie al gol di Bremer: il difensore è bravo a girare di destro in mischia e accorcia le distanze.

Gli ingressi di Verdi e Ansaldi sconvolgono gli schemi del match ed è proprio un corner dell’ex Napoli a venire convertito da Belotti nel gol del 3 a 2. Botta di destro al volo e partita riaperta.

Un intervento ingenuo di Nkoulou su Pellegrini nella propria area di rigore, però, rischia di rovinare lo sforzo dei granata: dal dischetto Joao Pedro spiazza Sirigu e al minuto 69 rimette due lunghezza tra le squadre.

Non basta lo sforzo finale del Torino per riagguantare il match: finisce 4 a 2 per il Cagliari di Zenga che si porta a una sola lunghezza dalla zona Europa League.

Tabellino Cagliari-Torino

CAGLIARI (3-5-2): Cragno; Carboni (87′ Cacciatore), Ceppitelli, Walukiewicz; Mattiello (58′ Cigarini), Nainggolan (58′ Ionita), Rog, Nandez, Lykogiannis (66′ Pellegrini); Simeone, Joao Pedro (87′ Ragatzu). A DISPOSIZIONE: Rafael, Olsen, Boccia, Ladinetti, Lombardi, Paloschi, Gagliano. ALLENATORE: Walter Zenga.

TORINO (3-4-2-1): Sirigu; Izzo, N’Koulou, Bremer; De Silvestri (58′ Ansaldi), Rincon (72′ Lukic), Meité, Aina (72′ Singo); Edera (58′ Verdi), Berenguer; Belotti. A DISPOSIZIONE: Rosati, Ujkani, Djidji, Ghazoini, Lyanco, Adopo, Greco, Millico. ALLENATORE: Moreno Longo.

ARBITRO: Mariani di Aprilia.

MARCATORI: 12′ Nandez (C), 17′ Simeone (C), 46′ Nainggolan (C), 60′ Bremer (T), 65′ Belotti (T), 69′ Joao Pedro su rigore (C).

AMMONITI: 32′ Mattiello (C), 75′ Cigarini (C), 80′ Carboni (C).

Leggi anche