california giornalista cnn

L’episodio è avvenuto mentre leggeva il suo rapporto sui ricoveri e le morti per Covid-19 nel sud della California

La giornalista Sara Sidner, corrispondente della CNN, è scoppiata in lacrime nella giornata di ieri, martedì 12 gennaio, mentre concludeva il suo rapporto sui ricoveri e le morti causate dal Covid-19 corredato dalle immagini dal vivo di un ospedale di Los Angeles, nel sud della California.

Potrebbe interessarti:

Durante il suo rapporto, Sidner ha intervistato una donna di nome Juliana Jimenez Sesma, che ha perso la madre e il patrigno a causa del COVID-19 a distanza di 11 giorni l’uno dall’altro e ha dovuto tenere il funerale di sua madre in un parcheggio. Mentre andavano in onda le immagini la giornalista è scoppiata in lacrime: “Questo è il decimo ospedale in cui sono stata e ho visto il modo in cui vivono queste famiglie [….] mi dispiace ma è davvero difficile da accettare” ha detto la Sidner scusandosi con la conduttrice di “New Day” che ha confortato la giornalista aggiungendo: “Sara, apprezziamo tutti il cuore che ci dedichi ogni singolo giorno e i tuoi eccellenti rapporti”.

Gli Stati Uniti hanno documentato più di 22,6 milioni di casi confermati di COVID-19, con 378.457 decessi, secondo i dati della Johns Hopkins University. La California, in particolare, ha contato più di 2,7 milioni di casi e 30.503 decessi, mentre lo stato lotta con gli ospedali in estremo affanno.

Letture Consigliate