Camera, Matteo Dall’Osso interviene bendato a favore dei disabili



Osso
Screenshot da YouTube M5S Parlamento

Il deputato di Forza Italia Matteo Dall’Osso punta il dito contro il Governo. E interviene bendato per sensibilizzare il tema della fisioterapia

Un intervento altamente scenografico, che è servito a tutti per capire l’effettiva importanza del problema. L’ex deputato del Movimento 5 Stelle, Matteo Dall’Osso, che lasciò i “grillini” dopo aver visto accantonare le proprie proposte per aumentare il sussidio per i disabili, ha provato a spiegare all’Aula della Camera cosa si prova ad avere la sclerosi multipla. E lo ha fatto bendandosi gli occhi, per sensibilizzare il tema della fisioterapia che finora è stato bistrattato da tutti i residenti di Palazzo Chigi.

A volte in Parlamento le luci sono come in discoteca. È come svegliarsi ogni giorno con trenta chili in più, cinque alle caviglia sinistra, cinque a quella destra, cinque a ogni polso e dieci al collo. Per questo siamo sempre stanchi.” ha dichiarato Dall’Osso.

Dal Governo e dal ministro Fontana non è arrivato nessun chiarimento. Non lo so, non c’è nessun motivo per il quale si poteva essere contrari. Sia la Lega e il Movimento hanno fatto forza sui disabili, per avere il loro voto. Nella prima legge di stabilità io ho presentato degli emendamenti per alzare l’assegno di disabilità solo e soltanto per le persone disabili al 100%, che sono una piccola minoranza del totale, da 280 € a 500 € al mese. Durante la giornata internazionale della disabilità questo emendamento è stato cambiato da parere contrario a parere favorevole, ma non è stato approvato. Il giorno dopo, alle quattro del mattino, me l’hanno bocciato. Vogliono tagliare, vogliono tagliare, vogliono tagliare. Per che cosa? Per dare i soldi al Reddito di cittadinanza che ha una soglia molto elevata, dei vincoli molto stringenti.” ha poi concluso.

Leggi anche