vaccini covid Campagna Vaccinale lazio
Immagine da Pixabay

Il commissario ha ufficialmente firmato la nuova ordinanza per la campagna vaccinale. Il provvedimento darà alcune modifiche sostanziali

Una novità importante in arrivo per quel che riguarda le misure da adottare per la campagna vaccinale contro il Coronavirus. Con l’ingresso di Francesco Paolo Figliuolo come commissario all’emergenza, si stanno delineando nuove misure e un cambio di rotta strategico che Arcuri non aveva ipotizzato. Proprio ieri, il Commissario per l’emergenza Covid-19 ha firmato l’ordinanza n. 6 del 9 Aprile 2021. L’ordinanza, in linea con il Piano nazionale del Ministero della Salute approvato con decreto 12 marzo 2021, dispone vari ordini ai fini della vaccinazione.

Potrebbe interessarti:

Innanzitutto, saranno vaccinate le persone di età superiore agli 80 anni. Successivamente, toccherà a persone con elevata fragilità. Dove, però, sia previsto dalle specifiche indicazioni contenute alla Categoria 1, Tabella 1 e 2 delle citate Raccomandazioni ad interim, dei familiari conviventi, caregiver, genitori/tutori/affidatari, queste persone avranno precedenza. Infine, l’ultima fascia che verrà toccata sarà quella equivalente all’età compresa tra i 70 e i 79 anni e, a seguire, di quelle di età compresa tra i 60 e i 69 anni e via dicendo. Come da recente indicazione dell’AIFA, saranno utilizzati i vaccini AstraZeneca, ora denominati Vaxzevria.

Parallelamente sarà completata la vaccinazione di tutto il personale sanitario e sociosanitario. Naturalmente, saranno vaccinati coloro che sono in prima linea nella diagnosi, nel trattamento e nella cura del Covid-19. Successivamente, anche tutti coloro che operano in presenza presso strutture sanitarie e sociosanitarie pubbliche e private. A seguire, la campagna vaccinale toccherà le altre categorie considerate prioritarie dal Piano nazionale, parallelamente alle fasce anagrafiche secondo l’ordine indicato.

Letture Consigliate