Campovolo

Una  notte indimenticabile per le centocinquantamila piccole stelle che a Reggio hanno trovato il loro cielo, come un dono che solo i veri artisti sanno regalare.

“Dopo Campovolo non decido di ritirarmi, perché se io posso contare su di voi, voi potete contare su di me.

Si chiude con il brano “Con la scusa del rock’n’roll” mentre sullo schermo passano immagini dei tour di questi 25 anni. Dopo quasi 3 ore e mezzo di show, il gran finale con fuochi d’artificio sui quattro lati dell’aeroporto. E’ passata la mezzanotte ma gli organizzatori lasciano le porte aperte del Campovolo per una notte bianca da trascorrere tutti assieme. Aspettando l’alba nel segno del Liga.

[ads2]

Letture Consigliate