Candida Auris, il terribile fungo che uccide e resiste agli antibiotici

candida auris

Un terribile fungo è stato chiamato Candida Auris si sta diffondendo negli Stati Uniti. Uccide in pochi giorni e resiste agli antibiotici

Candida Auris. Questo il nome della nuova, terribile minaccia per la salute pubblica. Si tratta di un fungo lievitiforme che sta destando paura negli esperti per l’elevata mortalità che causa e per la sua resistenza agli antibiotici. È stato isolato per la prima volta nel 2009 in un paziente giapponese. Lo scorso anno, invece, è stato rinvenuto in un uomo ricoverato per un intervento all’addome presso il Mount Sinai Hospital, a New York. Una volta sottoposto alle analisi di routine, il paziente è risultato affetto da un’infezione da Candida Auris all’interno del condotto uditivo. È morto dopo 90 giorni. Il fungo, negli ultimi 5 anni, si è diffuso in Venezuela, Spagna, Inghilterra, India, Pakistan e Sud Africa.

La notizia si è diffusa in seguito ad un articolo pubblicato dal New York Times, dopo l’allarme lanciato dai Cdc, i Centers for Disease Control and Prevention che hanno dichiarato: “È resistente agli antibiotici e può provocare la morte in 90 giorni. Si sta diffondendo in tutto il mondo“. La stessa sorte spetta a circa la metà dei soggetti che contraggono l’infezione.

Le analisi effettuate all’interno della stanza dell’ospedale Mount Sinai, hanno appurato che il fungo aveva infettato qualsiasi parte della stanza ed è risultato difficile da estirpare tanto da costringere il personale a cambiare alcune mattonelle.

Il motivo di questa elevata resistenza ai comuni antibiotici è riconducibile all’impermeabilità di Candida Auris a questi prodotti. Secondo i maggiori esperti, quindi, non sono solo i batteri a diventare sempre più resistenti, ma anche i funghi. L’allarme dei “superbatteri”, ed ora anche dei “superfunghi”, continua sempre più a spaventare. Tutto ciò sta avvenendo a causa dell’uso sconsiderato di antibiotici, come si può leggere in questo articolo più dettagliato.