Carta d’identità elettronica, dal 1 gennaio sarà obbligatoria



Carta d'identità

Dal 1° gennaio sarà obbligatoria la Carta d’identità elettronica, da utilizzare non prima che sia scaduta quella cartacea. Ecco quello che c’è da sapere

Dal 1° gennaio è entrata in vigore la nuova Carta d’Identità elettronica, che andrà a sostituire quella cartacea, non prima però che quest’ultima sia scaduta. 

Il nuovo documento, che sarà obbligatorio, è già in uso presso tutti i paesi dell’Unione Europea e sarà possibile utilizzarla anche in altri paesi con i quali l’Italia ha firmato specifici accordi politici. 

Tutte le info

La nuova tessera sarà in policarbonato e dotata di un microchip a radiofrequenza, con un aspetto molto simile a quello della nuova tessera sanitaria. Avrà la foto in bianco e nero, per diminuire così i rischi di contraffazione.

In alto a destra si trova un numero seriale composto da 9 caratteri alfanumerici, cioè il Numero Unico Nazionale. Nella parte frontale si trovano il numero di serie, il comune di rilascio e tutte le informazioni generali della persona -cittadinanza, età, sesso, residenza ecc- ed anche la validità o meno per l’espatrio.

Sul retro invece ci saranno dati relaviti al luogo di residenza, atto di nascita, nome e cognome dei genitori.

Per i residenti all’estero è presente il comune d’iscrizione AIRE ed infine Codice Fiscale trasformato in codiece a barre e la Machine Readable Zone.

Dove acquistarla e quanto costa

Questo nuovo documento ha durata diversa a seconda dell’età del titolare: 3 anni per i minori di 3 anni, 5 anni per i minori di età compre sa fra i 5 ed  i 13 anni e 10 anni per i magigorenni.

È possibile acquistare la nuova carta sul sito TuPassi, gestita dal Ministero dell’Interno, al costo di 22,21 euro. 

Leggi anche