La stagione delle castagne: proprietà benefiche e controindicazioni



Autumn chestnut mood

L’autunno è  considerata da molti la stagione più bella dell’anno: il clima perfetto per tè caldo e biscotti, con tanto di film e copertina… Ma l’autunno è speciale per i deliziosi frutti che ci dona, tra cui le castagne, gli amati “cereali che crescono sugli alberi”, così soprannominate per le loro qualità molto simili a quelle dei cereali. Vediamo, quindi, quali sono le principali proprietà benefiche di questo delizioso alimento

Gluten-free

gluten-freeNegli ultimi tempi, il cibo senza glutine è diventato di moda… soprattutto tra i non-celiaci! Ottime notizie per tutti gli amanti del gluten-free trend e, soprattutto, per chi realmente soffre di questa fastidiosa intolleranza alimentare: le castagne fanno al caso vostro! In commercio si trova una sorta di “farina di castagne”, che vengono prima essiccate e, poi, macinate. Una fantastica alternativa per preparare tante deliziose ricette, tra cui il tradizionale castagnaccio” (Stay tuned su CookZON…!). Nella tradizione popolare veniva utilizzata per uno scopo meno allettante… per ridurre un abbondante flusso mestruale!

Afrodisiache

castagne-vinoNel Medioevo le castagne erano considerate un alimento prezioso e afrodisiaco, soprattutto se lasciate macerare nel vino rosso… un abbinamento interessante: da provare!

 

 

 

 

Amiche del sistema nervoso

testaSono ricchissime di fosforo, quindi vengono considerate un cibo “alleato” del sistema nervoso!!

 

 

Castagne vs Anemia e Colesterolo

anemiaLe castagne sono un’ottima fonte di acido folico e di ferro, le armi necessarie per combattere l’anemia! Per questa specifica proprietà, è consigliato il consumo di questo frutto soprattutto per le donne in gravidanza.

Inoltre, le castagne sono prive di colesterolo (come tutti gli alimenti di origine vegetale), un grasso presente nel sangue, il cui eccesso è spesso responsabile dell’insorgenza di malattie cardiovascolari.

 

Rimedio per la stitichezza

intestinalLe castagne favoriscono e regolarizzano l’attività intestinale, perché ricche di fibre “buone” che ammorbidiscono le feci, facilitandone il transito, e ne aumentano il volume, favorendo l’evacuazione e la riduzione del gonfiore addominale! Poco gradevole a dirsi in effetti, ma con piccoli accorgimenti, tra cui l’assunzione equilibrata di castagne, il risultato può essere… liberatorio!

Energetiche

influenzaGrazie al loro alto valore energetico, questo speciale frutto autunnale è utile per recuperare le forze in seguito ad un periodo di convalescenza, in quanto fornisce una serie di valori nutrizionali (proteine, sali minerali, calcio, fosforo, potassio e ferro) ottimi per reintegrare le carenze!

Controindicazioni

E’ consigliata una consultazione medica prima di assumere questo alimento in casi di: diabete, colite, obesità, aerofagia e epatite. Un consumo anche occasionale di castagne potrebbe avere effetti indesiderati, se non addirittura peggiorare la situazione.

 

Leggi anche