Champions League: Il Real Madrid batte il Psg 1-2, e vola ai quarti



Champions League
Foto Profilo Instagram Champions League

Il match di andata, disputatosi al Bernabeu, ha visto vincitore il Real Madrid per 3-1. Adesso il Psg è costretto alla rimonta per continuare il percorso in Champions League, ma sono orfani di Neymar

Nell‘andata del primo ottavo di Champions League, il Real Madrid (campione in carica) si è portato un risultato importantissimo, superando i parigini per 3 reti a 1.

Nel match di campionato contro il Marsiglia, il Psg ha perso il suo miglior giocatore, Neymar costretto a restare fuori dai giochi fino a fine stagione. Ora il Psg prova la rimonta con il tridente d’attacco: Mbappe, Cavani e Di Maria, l’uomo con il tatuaggio della Decima, conquistata con il Real nel 2014. La novità nella formazione, è la partenza dai primi minuti di Thiago Motta a centrocampo insieme a Rabiot e Verratti.

Zidane, costretto a mantenere il risultato dell’andata, in campo effettua diversi cambi. In panchina si siedono Bale, Modric e Kroos, che fanno spazio rispettivamente a Asensio, Lucas e Kovacic.

Le formazioni ufficiali

PSG (4-3-3): Areola; Dani Alves, Thiago Silva, Marquinhos, Berchiche; Verratti, Thiago Motta, Rabiot; Mbappè, Cavani, Di Maria

REAL MADRID (4-4-2): Keylor Navas; Carvajal, Varane, Sergio Ramos, Marcelo; Lucas, Casemiro, Kovacic, Asensio; Benzema, Cristiano Ronaldo

Il Match:

Prima del fischio d’inizio, come già era stato annunciato dalla FIFA, su tutti i campi degli ottavi di finale di Champions League ed Europa League, verrà effettuato un minuto di silenzio per la scomparsa di Davide Astori.

La prima vera occasione della partita arriva 12° quando Benzema, dal limite d’aria prova il sinistro a giro servito da Ronaldo, ma il pallone viene messo in calcio d’angolo da una deviazione parigina.

Il Psg però non è assente, e sa che non può permettersi di concedere nulla agli avversari, ma sa anche che deve attaccare senza sbilanciarsi troppo. Il primo ammonito arriva al 20° del primo tempo a discapito di Verratti.

Il Psg cresce e inizia a creare sempre più occasioni pericolose, ma la difesa madrilena è ben piazzata e non lascia spazi ai padroni di casa. E’ il Real però la squadra più pericolosa, creando più occasioni, ma non riuscendo a finalizzarne nessuna.

Al 38° è ancora Benzema il giocatore più pericoloso, ma il suo tiro viene deviato dall’attento Areola. Ecco il Psg, che al minuto 40 effettua il suo primo tiro verso la porta di Kaylor Navas con Di Maria, ma sulla ribattuta Cavani viene fermato in fuorigioco.

Il primo tempo si conclude sul risultato di 0-0, risultato favorevole ai blancos che si trovano ancora in vantaggio. Il Paris Saint Germain nel secondo tempo è costretto a dare qualcosina in più, se vuole passare il turno.

Secondo Tempo:

I ritmi nel secondo sono più alti, e a creare dopo solo 2 minuti di gioco un’occasione pericolosa è il Real Madrid, che con Ronaldo di testa sfiora la rete del vantaggio. Dopo solo 2 minuti la squadra di Zidane trova il vantaggio, con un’azione identica alla precedente, cross da sinistra e Ronaldo insacca in rete di testa.

Per Ronaldo è il 12° centro in questa competizione, dopo solo 8 match. Dopo lo svantaggio il Psg, è costretto a segnare almeno 4 reti per cercare una disperata rimonta.

Però i padroni di casa dimostrano di crederci ancora, e continuano ad attaccare pericolosamente, ma la difesa ospite è ben organizzata. Al 66° arriva il doppio giallo per Verratti per un fallo su Casemiro, che lo costringe a lasciare il campo.

Con 4 reti da recuperare e un uomo in meno, la partita del Paris Saint Germain si ccomplica sempre di più. Al 69° il Real Madrid è vicinissimo al gol dello 0-2 con Asensio, ma il tiro del giovane spagnolo finisce sul palo.

Dopo lo sfiorato doppio vantaggio ospite, sono i padroni di casa a trovare la rete del pareggio grazie a Cavani, dopo un azione rocambolesca trova la deviazione vincente.

All’80° il Real chiude definitivamente i giochi, grazie alla rete di Casemiro, riportando così in vantaggio ancora una volta la sua squadra. Ormai in campo c’è solo una squadra, e sulla fascia sinistra è tutto facile per il Real Madrid. Dopo solo pochi istanti dalla ripresa del gioco Bale scarica un ottimo pallone al centro per Lucas, ma il pallone finisce ancora sul palo.

L’esito finale:

E’ ancora una volta una squadra spagnola ad eliminare il Psg dalla Champions League. Dopo la brutta rimonta subita lo scorso anno da parte del Barcellona, quest’anno la squadra di Emery è costretta a lasciare la massima competizione europea solo agli ottavi.

Nelle due partite ad eliminazione diretta, il Psg ha avuto nette difficoltà nell’affrontare un Real Madrid costretto a dare tutto per la Champions League a causa della netta distanza in campionato dal Barcellona.

 

Leggi anche