Charlie mangio la pasta con il burro avrò la cellulite?



charlie charlie

Il gioco più famoso del web: “Charlie Challenge” è il valido sostituto ai dietologi e ai psicologi. Ecco alcune domande gettonate e video divertenti

Charlie Challenge – Qualche giorno fa, impazziva sul web la mini seduta spiritica che invoca un fantasma. Son passati due giorni e il foglio con le due matite (una messa perpendicolare e in equilibrio sopra all’altra) non spopola più sul web. Saranno andati tutti a trovare il disegnatore nell’aldilà? 

Se non conoscete questo gioco istruttivo, non c’è problema, bastano pochi passi. Iniziate col prendere un foglio e due matite, posizionatele una sopra l’altra, i due lapis poi, incrociandosi, dividono il foglio in quattro quadranti: in due si scrive la parola “”, nei due quadranti opposti si scrive invece “No”. Ora, tutti gli spiritelli francesi sono dietro le vostre spalle, impazienti di dare una risposta alla domanda che verrà posta. La formula famosa cita: “Charlie sei lì? Charlie  possiamo giocare?” E phuff, magicamente la matita si sposta. Se lo spirito è di buon umore una giocata se la fa, altrimenti, educatamente, fa spostare la matita verso il “No”. Una volta palesatosi, è possibile rivolgere allo spiritello qualsiasi domandata.

“Charlie, se mangio la pasta con il burro e l’olio, avrò la cellulite?”

Il demone che risponde a tutte le domande viene invocato da ogni angolo del globo. Finendo poi su YouTube, Facebook e Twitter

A volte capita che sia occupato a prendere il caffè con Paolo Bonolis ed Enrico Brignano, ma niente paura, al suo posto risponde sempre qualcun altro, com’è successo ai ragazzi di Lifeinpillische molto bravi hanno pensato bene di registrare la seduta spiritica.

Insomma, il mondo degli spiriti è più folle del mondo del web. Ma questo gioco non è nuovo, il “Charlie Charlie Challenge” si ispira a un gioco che sembra essere di origine messicana e si conclude con un “Addio Charlie”, detto dopo aver gettato a terra le matite e aver così “rotto” il canale aperto con lo spirito. Il Charlie Charlie Challenge è quindi una sorta di versione semplificata della tavola Ouija, uno strumento usato per le sedute spiritiche in cui si crede che un non meglio definito spirito comunichi spostando un indicatore mobile tra le lettere dell’alfabeto scritte sulla tavola, creando così intere parole e frasi.

Per i dubbi esistenziali c’è il fantasma, per tutto il resto c’è il nutrizionista o lo psicologo.

Leggi anche