Chelsea

Il Chelsea giocherà la finale di Champions contro il Manchester City, ma qual è il prezzo da pagare? Ecco gli ingaggi più onerosi del club

Il Chelsea torna in finale di Champions League dopo nove anni dall’ultima volta. Era la stagione 2011/2012 e i Blues affrontarono il Bayern Monaco aggiudicandosi la coppa dalle grandi orecchie. Quest’anno, invece, la sfida sarà tutta inglese e se sabato 29 maggio il Manchester City giocherà la sua prima finale di Champions della storia, il Chelsea avrà la possibilità di mettere in bacheca questo trofeo per la seconda volta.

Potrebbe interessarti:

Arrivare all’ultimo atto della competizione europea è già un grande traguardo per il Chelsea, che ha chiuso l’annata posizionandosi al quarto posto della Premier League dopo aver perso la finale di FA Cup contro il Leicester City. Un traguardo che dal 2003, quando la proprietà del club è passata nelle mani del magnate russo Roman Abramovič, i Blues hanno raggiunto altre due volte (2011/2012 contro il Bayern Monaco e 2007/2008 contro il Manchester United) e sfiorato molte altre fermandosi alle semifinali. Insomma da quando Abramovič ha rilevato il Chelsea (pagando la cifra più costosa di sempre per una squadra di calcio britannica) ha avuto inizio un nuovo ciclo di vittorie che comincia con la vittoria del campionato nel 2004/2005 e prosegue con tanti altri successi internazionali come le già citate tre finali di Champions League raggiunte.

Abramovič ha investito tanto nel club inglese per assicurare un parco giocatori competitivo ai vari allenatori che si sono succeduti in panchina, come Mourinho, Di Matteo e quest’anno Tuchel. Ma quali sono gli acquisti più onerosi del club? Insomma, quanto è costata al Chelsea la terza finale di Champions League dell’era Abramovič ?

Gli acquisti più onerosi per ogni ruolo

Quanto vale giocare una finale di Champions League? La risposta sembra banale: non ha prezzo. Eppure per poterci arrivare un prezzo bisogna pagarlo e Abramovič lo sa bene.

PORTIERI

Kepa
immagine da profilo Instagram Kepa

Da quando Roman Abramovič ha rilevato il Chelsea nel 2003 il trasferimento più costoso concluso per chiudere la porta dei Blues è Kepa, pagato 80 milioni di euro all’Athletic Bilbao nel 2018/19. Al secondo posto invece si piazza un acquisto di questa stagione, ovvero Mendy. Il senegalese è costato ai Blues 24 milioni di euro versati nelle casse del Rennes. Al terzo gradino del podio si posiziona una vera leggenda del Chelsea, che con questa maglia ha disputato 494 partite: Petr Cech. Il portiere nato in Repubblica Ceca venne acquistato nel 2004/2005 per 13 milioni di euro dal Rennes. Seguono poi Begovic, pagato 11 milioni di euro allo Stoke City e Courtois, acquistato nel 2011/2012 per la cifra di 8,95 milioni di euro dal Genk.

  1. Kepa, 2018/19 –>80 milioni di euro
  2. Mendy, 2020/21 –> 24 milioni di euro
  3. Cech, 2004/05 –> 13 milioni di euro
  4. Begovic, 2015/16 –> 11 milioni di euro
  5. Courtois, 2011/12 –> 8,95 milioni di euro

DIFENSORI

Chilwell
immagine da profilo Instagram Chilwell

Il difensore più costoso della gestione Abramovič è arrivato al Chelsea proprio quest’anno ed è Ben Chilwell. Il terzino inglese è stato pagato ben 50,20 milioni di euro, versati al Leicester City. Subito dopo seguono due acquisti recenti quali Antonio Rudiger e David Luiz, entrambi pagati 35 milioni di euro. Il primo è arrivato dalla Roma nel 2017/2018, il brasiliano invece è tornato nel 2016/2017 ai Blues (dove era originariamente approdato nel 2010/2011 per 25 milioni di euro) dopo la breve parentesi al PSG. Sul terzo gradino del podio c’è una conoscenza italiana: Cuadrado. Il colombiano arrivò in terra inglese nel 2014/2015, ceduto dalla Fiorentina per 31 milioni di euro. Chiudono la top 5 degli acquisti più onerosi per il reparto difensivo Ricardo Carvalho, pagato 30 milioni di euro al Porto nel 2004/2005, e Baba, per il quale sono stati versati all’Augusta 26 milioni di euro nel 2015/2016.

  1. Chilwell, 2020/21 –>50,20 milioni di euro
  2. Rudiger, 2017/18 – David Luiz, 2016/17 –> 35 milioni di euro
  3. Cuadrado, 2014/15 –> 31 milioni di euro
  4. Ricardo Carvalho, 2004/05–> 30 milioni di euro
  5. Baba, 2015/16 –> 26 milioni di euro

CENTROCAMPISTI

Havertz
immagine da profilo Instagram Havertz

Come per la difesa, anche per il centrocampo l’acquisto più costoso da quando al timone c’è Abramovič è arrivato nella stagione appena conclusasi e si tratta del giovanissimo Kai Havertz. Il 21enne è stato acquistato dal Bayern Leverkusen per 80 milioni di euro, una cifra che dal 2003 il Chelsea aveva sborsato solo per il portiere Kepa e che non è mai stata superata durante una sessione di calciomercato. A seguire c’è Jorginho, pagato al Napoli 57 milioni di euro nel 2017/2018, mentre il terzo posto è occupato Kovacic, per il quale i Blues hanno versato 45 milioni di euro al Real Madrid. Chiudono la top 5 Bakayoko, arrivato in Inghilterra dal Monaco per 40 milioni di euro, e Michael Essien, che ha disputato 256 partite con i Blues dopo essere stato acquistato per 38 milioni di euro dal Lione nel 2005/2006.

  1. Havertz, 2020/21 –> 80 milioni di euro
  2. Jorginho, 2018/19 –> 57 milioni di euro
  3. Kovacic, 2019/20–> 45 milioni di euro
  4. Bakayoko, 2017/18–> 40 milioni di euro
  5. Essien, 2005/06 –> 38 milioni di euro

ATTACCANTI

Morata
immagine da profilo Instagram Morata

Pensare all’attacco del Chelsea vuol dire ricordare campioni come Didier Drogba, Eden Hazard, Gianfranco Zola, Samuel Eto’o. Nessuno di questi però rientra tra gli acquisti più onerosi dell’era Abramovič. Il primato va infatti ad Alvaro Morata, acquistato dal Real Madrid per 66 milioni di euro nel 2017/18. L’anno seguente arriva invece Christian Pulisic, pagato 64 milioni di euro al Borussia Dortmund. Al terzo posto troviamo una leggenda dell’Atletico Madrid che ha giocato con i Blues dal 2010/11 al 2014/15 totalizzando 172 presenze e 45 goal: Fernando Torres.

Lo spagnolo venne acquistato dal Liverpool per 58,50 milioni di euro. Segue poi Timo Werner, atterrato in Inghilterra questa stagione per 53 milioni di euro dopo l’esperienza al RB Lipisia. Infine, chiude la top 5 degli acquisti più costosi della gestione Abramovič un attaccante che in altri contesti occuperebbe sicuramente il vertice delle classifiche, un vero bomber di razza: Andry Shevchenko. L’ucraino arrivò al Chelsea nel 2006/07 per 43,88 milioni di euro pagati al Milan e ci rimase per due anni. Sebbene l’esperienza inglese non fu delle migliori (in due anni totalizzò 47 presenze e 9 reti), non si può dimenticare il grande valore di questo attaccante che con i rossoneri collezionò in sei anni 208 presenze e 127 goal.

  1. Morata, 2017/18–> 66 milioni di euro
  2. Pulisic, 2018/19 –> 64 milioni di euro
  3. Fernando Torres, 2010/11–> 58,50 milioni di euro
  4. Werner, 2020/21–> 53 milioni di euro
  5. Shevchenko, 2006/07–> 43,88 milioni di euro
Letture Consigliate