Champions League, finali inglesi

Tutto pronto per l’ultimo atto: ad Oporto si contendono la Champions League 2020/2021 Manchester City e Chelsea. Ecco quali sono le finali giocate in Portogallo

Si avvicina a grandi passi l’ultimo atto del torneo più prestigioso d’Europa: allo stadio do Dragao di Oporto va in scena la finalissima di Champions League tra Manchester City e Chelsea.

Potrebbe interessarti:

Sarà il prato lusitano a prestarsi come terreno di gioco dopo lo spostamento della sede ufficiale dallo Stadio Olimpico Atatürk di Istanbul.

Per la quarta volta nella sua storia, il Portogallo ospiterà la finale della massima competizione continentale: ripercorrete con ZON gli altri momenti che hanno contribuito a scolpire il nome di questa terra e delle sue magnifiche città nella storia della Champions League.

CELTIC 2-1 INTER (Stadio Nacional)

All’Estadio Nacional do Jamor, nel distretto di Lisbona, si affrontano Celtic e Inter nell’ultimo step della Champions League.

La prima finale per una squadra d’Oltremanica si conclude con la sorprendente vittoria proprio dei biancoverdi scozzesi, trionfanti in rimonta contro la corazzata milanese di Helenio Herrera.

REAL MADRID 4-1 ATLETICO MADRID (Stadio da Luz)

Qualche km più in là sorge l’Estádio do Sport Lisboa e Benfica, la storica casa del Benfica e il teatro di una delle finali più entusiasmanti degli ultimi anni di Champions League.

Nella capitale portoghese va in scena il derby madrileno tra Merengues e Colchoneros, passato agli annali come il derby della Décima.

Dopo il pareggio agguantato nei minuti di recupero grazie al solito Sergio Ramos, il Real Madrid dilaga nei tempi supplementari, annientando le speranze da underdog di Simeone e dell’Atleti.

BAYERN MONACO 1-0 PARIS SAINT-GERMAIN (Stadio da Luz)

L’ultima finale in terra lusitana risale proprio allo scorso anno, quando la pandemia di Covid-19 ha costretto la UEFA a scegliere il Portogallo e la sua capitale come sede delle inedite Final Eight.

Si torna al Da Luz dopo soli 6 anni dall’ultima volta, e in quest’occasione sono i bavaresi ad alzare al cielo la coppa dalle grandi orecchie.

Prima finale continentale per il Paris Saint-Germain guidato da Thomas Tuchel, terminata con un deludente 1 a 0 a favore dei campioni di Germania.

Letture Consigliate