Friends Cina
Screen da youtube

La Cina ha tagliato sei minuti dell’attesissimo episodio della reunion di “Friends”: tra le vittime anche Lady Gaga

E’ andato in onda ieri sera in tutto il mondo, facendo registrare un grande successo di pubblico, l’attesissimo episodio della reunion di Friends. Dal racconto di un’ora e mezza circa, però, la Cina ha tagliato sei minuti: in particolare sono sparite le scene che vedevano la partecipazione di Lady Gaga, Justin Bieber e della band di k-pop Bts.

Potrebbe interessarti:

I fan cinesi, che danno a Friends il merito di averli introdotti alla lingua inglese e alla cultura americana, si sono accorti subito della censura e hanno riversato tutto il loro disappunto sui social, dove tra l’altro sono disponibili “clandestinamente” le clip tagliate.

Ma perchè Pechino ha deciso di eliminare determinate scene? Justin Bieber, Lady Gaga e i BTS sono per la Cina a vario titolo colpevoli di aver offeso la nazione in alcune occasioni: alla popstar di Poker Face, in particolare, non è stato mai perdonato il suo incontro con il Dalai Lama nel 2016, che troncò sul nascere la possibilità di un tour di Stefani Germanotta in Cina.

E se Justin Bieber ha peccato di “tracotanza” recandosi nel 2014 in un tempio – quello di Yasukuni a Tokyo – considerato un simbolo dell’imperialismo giapponese, la colpa dei BTS è quella di aver parlato – per bocca di uno dei componenti della band – a favore della Corea del Sud, enumerando le sofferenze che essa (insieme agli Usa) ha incontrato nel corso della guerra del 1950-53 in cui la Cina sosteneva la Corea del Nord.

Letture Consigliate