cina
immagine da pixabay

Panico in Cina: un grattacielo alto più di 350 metri nella città di Shenzhen ha iniziato ad oscillare senza alcun motivo. L’edificio è stato sottoposto a sequestro

In Cina uno dei grattacieli più alti della città di Shenzhen, situato nel quartiere Futian della metropoli del Guangdong, ha iniziato a oscillare inspiegabilmente. L’edificio, alto 356 metri, è stato completato nel 2000 ed ospita un importante mercato dell’elettronica e vari uffici nel centro di una delle città cinesi in più rapida crescita. Guangdong confina con: la provincia del Fujian a nord-est; le province del Jiangxi e Hunan a nord; la regione autonoma del Guangxi a ovest; le regioni ad amministrazione speciale di Hong Kong e Macao a sud.

Potrebbe interessarti:

Le persone presenti all’interno, soprattutto clienti dei negozi e lavoratori degli uffici, sono fuggiti velocemente con il timore che la struttura potesse crollare da un momento all’altro, hanno riferito di non aver trovato: “crepe nel terreno che circonda l’edificio e nessun pezzo di muro esterno caduto o danneggiato”.

I funzionari dell’Ufficio di gestione delle emergenze della città della Cina hanno escluso che all’origine del fenomeno possa esserci un terremoto, inoltre hanno aggiunto che non sono state rilevate altre oscillazioni dell’edificio che si trova nel distretto Futian della città a due passi da Hong Kong.

I funzionari per la gestione delle emergenze hanno scritto sulla piattaforma Weibo, la versione cinese di Twitter, di “aver controllato e analizzato i dati di varie stazioni che monitorano i terremoti in città non rilevando nessun sisma”. Il grattacielo è stato sottoposto a sequestro: un team di ingegneri ha avviato le ispezioni del SEG Plaza.

Letture Consigliate