Clavière, la gendarmeria riporta migranti in Italia. Salvini: “È un’offesa”



Migranti
Immagine dal profilo twitter ufficiale del Presidente francese Emmanuel Macron

Un furgone della gendarmeria ha oltrepassato il confine francese e ha lasciato dei migranti in territorio italiano. L’ira di Salvini in un post su Facebook

Lo scorso venerdì, un furgone della gendarmeria francese è stata avvistata nell’atto di lasciare due migranti in territorio italiano, a Claviere, sulle Alpi Torinesi. Lo sconfinamento, secondo gli accordi tra i due stati, può avvenire previa autorizzazione della Polizia italiana. Cosa che non è avvenuta. Il Viminale, in una nota, fa sapere che la Procura di Torino ha aperto un’inchiesta per chiarire se il gesto è stato consapevole o meno.

Non tarda ad arrivare la reazione del vicepremier e Ministro dell’Interno Matteo Salvini. Come di consueto, le sue considerazioni sono state affidate ad un post sul suo profilo Facebook. Si legge infatti: “Quanto successo a Claviere è un’offesa senza precedenti nei confronti del nostro Paese, e mi chiedo se gli organismi internazionali, a partire dall’Onu fino all’Europa, non trovino “VOMITEVOLE” lasciare delle persone in una zona isolata, senza assistenza e senza segnalazioni“. Continua poi: “Perché i francesi parlano di “gendarmi che non conoscevano la strada”, se poi il furgone è rientrato nel proprio paese a gran velocità e senza esitazioni?“.

Abbandonare degli immigrati in un bosco italiano non può essere considerato un errore o un incidente.Quanto successo a…

Pubblicato da Matteo Salvini su Martedì 16 ottobre 2018

Salvini auspica che il Presidente francese Macron dia delle immediate spiegazioni sulla vicenda. Intanto, la prefettura del Dipartimento delle Haute Alpes ha confermato l’accaduto e promette la messa in atto di indagini per chiarire tutti gli aspetti della vicenda.

 

Leggi anche