Cloro: qualche consiglio per non far sbiadire l’abbronzatura



cloro

Spesso il cloro delle piscine danneggia la nostra abbronzatura estiva. Ecco qualche consiglio per prevenire questo fenomeno

Durante l’estate l’accoppiata cloro e abbronzatura non va molto d’accordo; eppure spesso scegliamo la piscina al posto del mare.

Durante la stagione estiva tutti prendono il sole e tutti, con tanto impegno, cercano di mantenere la pelle dorata per più tempo possibile, ma è vero che il cloro sbiadisce l’abbronzatura?

Questo elemento, data la sua composizione chimica, tende a seccare la pelle e svolge una funzione esfoliante che tende a diminuire il colorito estivo. Quello che è contenuto nelle piscine è dosato e diluito proprio per non creare danno alla pelle: per questo motivo infatti, il nostro colorito rimane quasi del tutto, ma è bene tenere a mente questi semplici consigli per far durare l’abbronzatura più a lungo.

  1. E’ importante fare una doccia (meglio se fredda) dopo ogni bagno in piscina:
    l’acqua toglierà il cloro dalla pelle, bloccando la sua azione seccante.
  2. Bisogna utilizzare sempre delle creme solari, soprattutto waterproof:
    questo tipo di creme non solo proteggono dai raggi solari, ma vanno a creare uno strato di protezione anche per il cloro, proprio perchè non si sciolgono in acqua.
  3. Idratarsi è la parola d’ordine:
    è importante idratare il nostro corpo bevendo e mangiando. Non bisogna mai dimenticare di bere molta acqua e di mangiare frutta e verdura fresca; in questo modo la pelle tenderà a seccarsi di meno.

 

Leggi anche