Francesco Totti
http://it.eurosport.com/calcio/serie-a/2015-2016/totti-inizia-il-24-ritiro-con-la-roma-contento-di-essere-ancora-qui_sto4809363/story.shtml

Il 27 settembre 1976 a Roma nasceva Francesco Totti, quello che è ormai un simbolo della storia giallorossa, un’icona del calcio italiano e internazionale

[ads1]

Potrebbe interessarti:

Che dire di un campione che ha vinto tutto e di cui si è detto tutto? Oggi compie 40 anni Francesco Totti, uno che ha sbaragliato ogni record, l’ultima bandiera del calcio italiano: highlander della Serie A.

Nato il 27 settembre 1976 a Roma , sotto il segno della Bilancia. Per chi ci crede, è il segno zodiacale che connota due opposti bisogni: quello di far emergere il proprio ego dominando e quello di non poter far a meno di relazioni e di vicinanza nei confronti degli affetti più cari. Tutto torna e tutti amano Francesco perché ormai è merce rara.

E’ un punto di riferimento preciso per la squadra e chissà come si sentirà, un giorno, orfana del suo capitano, quando ne dovrà fare a meno. Uno che ha collezionato 763 presenze in maglia giallorossa con 306 gol, numeri che sono destinati ad essere incrementati, nonostante negli ultimi periodi di un suo utilizzo come un contagocce. A quarant’anni ancora lì in mezzo a quel prato verde come se fosse un ragazzino, con la sua 10 tatuata sulla pelle giallorossa.

Francesco Totti
https://www.change.org/p/francesco-totti-agli-europei-2016-vivo-azzurro

Totti, nel corso della sua carriera, ha avuto tanti estimatori, in primis gli allenatori che hanno saputo plasmare e rifinire quel talento purissimo. Da Vujadin Boškov a Carlo Mazzone, passando per il boemo Zdenek Zeman a Fabio Capello, dove insieme nella stagione 2000 – 2001 conquistarono il tricolore.  E ancora Spalletti, Ranieri (romano de Roma), Luis Enrique e Rudi Garcia, tutte figure importanti per Francesco, il quale ha preso da loro il massimo.

23 anni e mezzo in Serie A e 25 con la Roma. “Er Pupone” approda  in giallorosso nel ’89 e a 16 anni c’è il suo attesissimo debutto in Serie A, nella stagione 1992-1993, lanciato da Boškov nel calcio dei grandi. Il primo gol arriva nel ’94 contro il Foggia, con Carlo Mazzone alla guida tecnica. Il primo di una lunga e interminabile serie di gioia e di vittorie.

Una storia tutta giallorossa, impreziosita con la tonalità dell’azzurro della Nazionale: 9 gol in 58 partite con l’Italia. Memorabile il cucchiaio contro l’Olanda agli Europei del 2000, ma sopratutto il  rigore contro l’Australia al Mondiale 2006, dove la squadra azzurra trionfò sotto il cielo di Berlino.

In tanti lo volevano, in tanti avrebbero fatto pazzie per lui… ma Francesco Totti è pazzo per la Roma, e Roma l’ha tenuto. Non ci resta che fare con queste poche righe gli auguri più sinceri a un uomo e a una leggenda dello sport. Buon compleanno Francesco…tanti auguri Capitano.

[ads2]

Letture Consigliate