Speciale ” Ricomincio dai libri “. Jammebell con i sogni



ricomincio dai libri

Si è conclusa “Ricomincio dai libri”, la fiera del libro Campana. Jammebell con i sogni racconta i retroscena di chi spera di raggiungere i propri sogni

Ieri si è conclusa la terza edizione di “Ricomincio dai libri” la fiera del libro in Campania. Tra successi di chi ce l’ha fatta e rammarichi di chi purtroppo è rimasto deluso, si è chiuso il sipario sull’evento.  Ma non sui sogni, quelli continuano e noi di Zon.it abbiamo voluto raccontare le storie di alcuni di questi sognatori.


Marika:

Ti capita che, durante una lunga giornata di fiera, sia un po’ stanco e che abbia bisogno di ricaricarti con un bel caffè, di quello forte che solo a Napoli ti sanno fare. Fuori la musica ricorda Basile e le sue novelle e di come la lingua napoletana , con l’unione d’Italia, sia stata deturpata a dialetto. Al bar, posto all’interno della struttura, giungeva la voce della musica e due giovanissimi ragazzi preparavano il caffè. Marika sogna di diventare una poetessa e, come gli autori presenti in fiera , vuole  mettere su carta i suoi disagi. La scrittura come terapia di un passato che scotta ancora. I genitori separati e lei che scrive:

Il pianto di una bambina appena nata

il sorriso di una donna innamorata

il vento che giorno ti sfiorava la pelle

la luce dei tuoi occhi.

Un nome sigillato dentro un cuore

scolpito.

Non so perché ma tutto questo è vita.

Vita […]

E’ la vita di Marika che prepara il caffè e sogna di diventare una criminologa infantile e poetessa, vuole aiutare i ragazzi a superare i disagi. Il suo conforto è Thomas che le sta vicino nella vita e nel preparare il caffè.


Raffaele:

Ci sono persone disordinate, casiniste che aspirano la linearità, Raffaele sogna di essere quello che è, casinista e disordinato e pubblicare un romanzo.

Aspetto di essere più maturo per scrivere. Da editor di una casa editrice ricevo diversi manoscritti e mi accorgo che molti di questi non mi affascinano. Forse proprio perché so come funziona questo mondo voglio aspettare.

E Raffaele aspetta ma non demorde. Intanto si dà da fare con un blog, Suburbio, che racconta i disagi della periferia e di come, senza quel mondo, non sarebbe diventato la persona che è.

 

Queste le storie dei retroscena, di quelle che nessuno vi può raccontare perché bisogna viverle. “Ricomincio dai libri” ritornerà sicuramente l’anno prossimo e noi speriamo di raccontare storie di sogni realizzati. Peccato per il caffè.

Jammebell con i sogni ragà ci viene soltanto da aggiungere.

 

Leggi anche