Conte: “Pronti a riaprire attività se cala il contagio in alcune zone”



Conte, con un post pubblicato su Facebook, risponde alle tante preoccupazioni dei piccoli commercianti che vogliono tornare a lavorare

Nella giornata della festa dei lavoratori, il premier Conte ha voluto rassicurare i tanti piccoli commercianti messi a dura prova dalla crisi legata al Coronavirus. La fase 2 non ha portato tutti gli allentamenti delle norme ristrettive che ci si aspettavano. Il Presidente del Consiglio ha però aperto uno spiraglio.

Conte infatti ha pubblicato un lungo post su Facebook dove risponde alle tante preoccupazioni dei commercianti ansiosi di tornare a lavorare. “Sono sicuro che, con il rispetto delle regole adottate – scrive il premier rispondendo alla lettera di un barbiere in alcuni territori si potrà rallentare notevolmente la curva del contagio, e attività come la sua potrebbero rialzare prima del previsto la saracinesca: se abbassiamo il rischio di contrarre il virus e rispettiamo i protocolli di sicurezza, tanti clienti torneranno a tagliarsi i capelli senza essere bloccati dalla paura”

In un altro passaggio del post , Conte sottolinea tutto lo sforzo fatto dallo Stato fin qui:Negli ultimi 50 giorni abbiamo dovuto mettere in campo uno sforzo economico pari a quello di intere manovre di bilancio realizzate nell’arco di 2 o 3 anni. Tanti hanno ricevuto un sostegno, altri lo riceveranno nei prossimi giorni.”

C’è anche spazio per una parte dedicata alle scuse che Conte rivolge a coloro i quali per motivi burocratici o ritardi si sono sentiti tagliati fuori dagli aiuti del Governo: “Chiedo scusa a nome del Governo, e vi assicuro che continueremo a pressare perché i pagamenti e i finanziamenti si completino al più presto. È ai dettagli un nuovo provvedimento con aiuti e misure per la ripartenza economica che saranno più pesanti, più rapidi, più diretti.

Leggi anche