Coronavirus Zona Arancione

La Sardegna prova a tenersi stretta la zona bianca. Le parole del presidente della regione a “Un Giorno da Pecora” su Rai Radio Uno

La Sardegna prova a prendere contromisure drastiche per tenersi stretta la zona bianca “guadagnata” da lunedì 1 marzo. Il presidente della regione Christian Solinas a “Un Giorno da Pecora” su Rai Radio Uno annuncia la mossa difensiva regionale:  “Dalla prossima settimana iniziamo a testare chi entra in Sardegna.

Potrebbe interessarti:

“Da lunedì a chi sbarca chiediamo qualche minuto del suo tempo per sottoporsi a un test rapido: se il risultato è di negatività si accede tranquillamente, in caso di positività scattano i protocolli previsti“. Solinas ha spiegato di voler agire secondo queste specifiche disposizioniper difendere la salute pubblica. La mossa, volta a preservare il candido colore assegnato alla regione, vuole fungere da schermo per prevenire eventuali nuovi contagi sul territorio.

La Sardegna da lunedì 1 marzo ha potuto riaprire gli esercizi della ristorazione fino alle 23. Resta in vigore, comunque, il divieto di assembramento e l’obbligo di mascherine protettive anche all’aperto su tutto il territorio regionale. Il coprifuoco slitta alle ore 23:30 e dura fino alle 5 del mattino con possibilità di spostarsi in quegli orari solo per motivi di estrema urgenza.

Letture Consigliate