Courmayeur Noir In Festival, programma terzo giorno



Courmayeur Noir in Festival

Terza giornata al Courmayeur Noir In Festival. Omaggio a Mario Bava e incontro con gli sceneggiatori dei film in concorso

Il Courmayeur Noir In Festival è un’esperienza culturale presente da più di 20 anni sul territorio italiano. Ogni anno si propone di scoprire e riscoprire la cinematografia “noir”, soffermandosi nel tempo su autori del genere come Alfred Hitchcock, Pierre Chenal, Orson Welles, John Woo, Quentin Tarantino, Park Chan-wook. Non solo il cinema di genere, ma anche documentaristi come Emile de Antonio e Frederick Wiseman. Il Noir In Festival si dedica anche alla letteratura di genere, attraverso incontri con gli autori e premi, come il Reymond Chandler Award. Quest’edizione del festival ha il tema del doppio per confrontare due diversi linguaggi, come il noir e il giallo, cercando di far emergere le caratteristiche e le identità di questi due generi in contrapposizione.

Courmayeur Noir In FestivalLa giornata comincia con il convegno sul rapporto tra il Noir e la nuova fiction italiana, incontrando la Scuola Holden e gli sceneggiatori Stefano Sardo, Dario Bonamin e Francesca De Lisi. 

Mario Bava è il protagonista di oggi, di cui si parlerà con Dario Argento, Lamberto Bava e Steve Della Casa. A seguire la conversazione Solo per noi vampiri (ed. Profondo Rosso) di Lamberto Bava.

Gli incontri continuano con l’attore e sceneggiatore Martin Askew, Christine Alderson, sceneggiatrice di Snow in Paradise e Dennis Kelly di Black Sea.  Subentra anche il giallo nel festival con Torneo di tennis Doppio Giallo, e l’omaggio a Mario Serenelli e Fabrizio Liberti con Risate da brivido.

Dalle 16.00 il solito appuntamento con la letteratura noir: Sebastiano Triulzi presenta Lo svedese (Rizzoli) di Robert Karjel; John Vigola accompagna Sandrone Danzieri, Marcelli Fois ed Enrico Pandiani, autori del libro I semi del male (Rizzoli); Giorgo Gosetti infine presenta L’inutilità della lettera Q (Mondadori) di Valter Catoni e K. Nel mare del tempo (Giunti) di Elisabetti Cametti.

In the Box di Giacomo Lesina e Fehér Isten (White God) di Kournél Mondruzcò sono i film in concorso al Courmayeur Noir In Festival, ma la serata si conclude con la proiezione dell’edizione restaurata del film di Mario Bava, Sei donne per l’assassino.

Leggi anche