usa
immagine da Pixabay

Covid-19, diramato il bollettino di oggi 7 febbraio contenente tutti i dati aggiornati sull’andamento della pandemia in Italia

Covid-19 ancora nemico numero 1 dell’Italia, combattuto mediante vaccino ma anche attraverso gli anticorpi monoclonali approvati di recente da Speranza. La Protezione civile ha diramato il bollettino odierno contenente tutti i dati aggiornati relativi all’andamento della pandemia in Italia.

Potrebbe interessarti:

Contagiati 11.641

Decessi 270

Guariti 11.380

-3 terapie intensive | -142 ricoveri

Tamponi 206.789
Tasso di positività: 5,6% (+0,9%)

Vaccinati totali 2.535.295

Intanto in settimana, per limitare la diffusione del Covid, il Cts ha indirizzato verso il cambio di colore una sola regione. Si tratta della Sardegna, che entrerà in zona gialla. Rischiavano la zona arancione Molise, unica Regione che in base all’ultimo report ha un Rt al di sopra della soglia critica di 1 con rischio basso ad alto rischio di progressione (ha un valore medio di 1,5), Friuli Venezia Giulia e Provincia autonoma di Trento. Tuttavia non ci saranno cambiamenti per queste regioni, che restano quindi in zona gialla. Prosegue la permanenza in zona arancione per la Puglia, la Sicilia e l’Umbria. Quest’ultima però vedrà alcune sue zone tingersi di rosso. In particolare da domani saranno istituite delle mini zone rosse nel Perugino.

Zone rosse saranno previste anche in porzioni di altre regioni. Nello specifico Tortorici, in provincia di Messina, da venerdì 5 febbraio è diventata zona rossa a seguito di un’ordinanza del presidente della Regione Sicilia Nello Musumeci. Dal 7 al 14 febbraio anche Chiusi, in provincia di Siena, sarà in lockdown. In Abruzzo finiscono in zona rossa i Comuni di Atessa, San Giovanni Teatino e Tocco da Casauria. Anche l’Alto Adige applicherà la massima misura anti-Covid da lunedì 8 febbraio fino al 28 febbraio, come deciso dalla Giunta provinciale composta da esponenti della Suedtiroler Volkspartei e Lega, proprio mentre il Cts ha dato il via libera alla riapertura delle piste da sci in zona gialla.

Letture Consigliate