Covid

Record di contagi in Israele, in Francia dichiarato il coprifuoco anticipato e negli USA vengono superate le 400mila vittime: la situazione del Covid nel mondo

Il Covid attanaglia ancora gran parte dei Paesi del mondo mantenendosi ad un livello di contagiosità e diffusione che ogni giorno non accenna a diminuire. Dopo la scoperta delle varianti in gran parte del globo il virus non accenna ad arrestare la sua corsa.

Potrebbe interessarti:

Il coprifuoco in Francia

In Francia, dove il 14 gennaio il governo ha imposto il coprifuoco anticipato alle ore 18, sono 23.608 i nuovi casi di coronavirus e 373 i decessi avvenuti nell’ultima giornata. Il governo, nonostante il rafforzamento delle restrizioni, ha comunque deciso “con orgoglio” di mantenere le scuole in presenza.

La tattica della Cina

Pechino, preoccupata per il nuovo aumento di casi, ha deciso di estendere il periodo di osservazione sanitaria a 28 giorni per i viaggiatori in entrata dall’estero. Il nuovo modello comprende la quarantena medica centralizzata di 14 giorni, una settimana di isolamento domiciliare o quarantena centralizzata e un’altra settimana di monitoraggio sanitario.

Il Covid negli Stati Uniti

Sono 137.885 i casi e 1.381 i decessi registrati nel Paese nelle ultime 24 ore, che portano il numero delle vittime totali da inizio pandemia a oltre 400mila. I numeri diffusi oggi mostrano un calo rispetto alle passate settimane. Questo è bastato al presidente uscente, Donald Trump, per annunciare che dal 26 gennaio saranno revocate diverse restrizioni di viaggio. In particolare dall’area Schengen, dalla Gran Bretagna, dalla Repubblica Irlandese e dal Brasile.

La situazione di Israele

Cresce il numero dei casi di Cvodi nonostante il terzo lockdown ancora in corso e la percentuale di persone vaccinate più alta al mondo. Nelle ultime 24 ore Israele ha fatto registrare un nuovo record di contagi giornalieri. Il Paese ha sfondato il tetto dei 10mila: per l’esattezza, sono 10.021 i nuovi positivi nel Paese a fronte di circa 100mila test, con un tasso di positività del 10,2%.

Le nuove restrizioni in Germania

La cancelliera tedesca Angela Merkel prosegue la sua linea dura di restrizioni per contenere il Covid. In particolare però, va capito se alla chiusura di ristoranti, attività non essenziali e scuole seguiranno anche il coprifuoco notturno, l’obbligo di indossare mascherine Ffp2 sui mezzi pubblici. Unprovvedimento già adottato in Baviera e che sembra essere passato nel corso di un vertice.

Letture Consigliate