La Covisoc ha deciso: Palermo e Foggia fuori dai Professionisti

Palermo Calcio
Foto: Facebook Palermo

Il Palermo ed il Foggia non sono stati ammessi dalla Covisoc nei rispetti campionati: per la Serie B, il Venezia sogna il ripescaggio

Tempo di sentenze da parte della Covisoc per le iscrizioni ai prossimi campionati italiani: su tutti, i casi più importanti erano legati al Palermo e al Foggia. Entrambe le società hanno ricevuto il ‘no’ da parte degli organi competenti alle domande di ammissione.

I motivi sono ormai noti: la società rosanero non avrebbe presentato le documentazioni necessarie per ottenere il ‘lascia-passare’ per il campionato di Serie B, ma il presidente Tuttolomondo ha già annunciato il ricorso, fortemente convinto di avere tutte le carte in regola per il prossimo campionato di cadetteria. Per adesso, il Palermo è fuori dai professionisti: dovrà ripartire dalla Serie D.

Stesso discorso per il Foggia: i pugliesi hanno presentato domanda per il campionato di Lega Pro ma questa è risultata incompleta e di conseguenza respinta dalla Covisoc. Anche per i rossoneri ci sarà da ripartire dai Dilettanti e bisognerà trovare dei nuovi proprietari. Per la Serie C, anche l’Arzachena è stato escluso dal campionato mentre Siracusa, Lucchese e Albissola non hanno presentato domanda d’iscrizione per problemi economici.

Infine, la Covisoc ha dato parere favorevole alle questioni di Trapani (ammesso in Serie B) e Chievo Verona. I siciliani rischiavano per la mancanza dei timbri all’interno delle documentazioni, mentre i veneti per problemi burocratici.

Discorso ripescaggio: gli scenari

Adesso chi sogna la Serie B è il Venezia: la società di Joe Tacopina è ad un passo dal ritorno in cadetteria, in quanto ultima retrocessa dallo scorso campionato (sconfitta ai rigori nel play-out contro la Salernitana). Il club ha presentato domanda di riammissione e adesso trepida nell’attesa dell’ufficialità del ripescaggio.

Discorso a parte va fatto per la Serie C: 55 squadre (su 60) risultano regolarmente iscritte al prossimo campionato. In teoria, dunque, sono 5 i posti disponibili per le riammissioni tra retrocesse e ripescabili dalla Serie D ma con il Venezia riammesso in B ci sarà un ulteriore posto disponibile.

Le candidate ci sono e diverse hanno già presentato domanda: Virtus Verona (retrocesso dopo il play-out nel Girone B), Alma Juventus Fano (ultimo nel girone B) e Bisceglie (caduto in D dopo lo spareggio contro la Lucchese, fallita successivamente) sono quasi certe di riavere il posto tra i professionisti.

Tra le altre, Modena e Reggio Audace (ex-Reggiana) sono destinate a prendere il posto di Arzachena e Foggia. Infine, il club pugliese dell’Audace Cerignola è il candidato a rilevare il Venezia nel campionato di Serie C. Situazione in fermento: sviluppi nei prossimi giorni.