Cristiano Ronaldo, Juventus-Barcellona
Foto: YT Juventus

La Juventus perderà Cristiano Ronaldo per le prossime partite di campionato e Champions League: a rischio la sfida contro Messi

Il Coronavirus sta colpendo a ruota diversi campioni della nostra Serie A, adesso è il turno di Cristiano Ronaldo. La Juventus dovrà fare a meno dell’asso portoghese per le prossime partite. La quarantena in Portogallo dura quattordici giorni, mentre in Italia con esito negativo del tampone si può ritornare all’attività dopo dieci. CR7 è costretto a rimanere in isolamento lontano dalla Juventus. Come riporta La Gazzetta dello Sport è improbabile che torni in Italia prima dell’ultima settimana di ottobre.

Potrebbe interessarti:

Le condizioni di salute di Cristiano Ronaldo sono ottime, è asintomatico. Non prenderà parte alla trasferta di Crotone e al match di Champions League contro Dinamo Kiev. Salterà la sfida contro l’Hellas Verona e resta in dubbio il big match contro il Barcellona di Leo Messi. Secondo le normative Uefa per giocare il 28 ottobre contro i blaugrana dovrà comunicare la negatività al Covid entro il 21 dello stesso mese, esattamente con una settimana di anticipo.

Queste le parole del commissario tecnico Fernando Santos:  “Due giorni fa è entrato in isolamento, dopo il secondo test positivo. Cristiano Ronaldo è in stanza, dice che vuole giocare, comunica con noi da lassù. Sta bene, è asintomatico, non ha problemi, non ha realizzato molto bene cosa gli sia successo. Abbiamo già fatto 7 test, ogni giorno siamo stati testati. Siamo partiti, siamo andati in Francia, non siamo usciti dall’hotel e siamo tornati. Abbiamo seguito le regole ma non è bastato”.

Letture Consigliate