Dal 10 ottobre arriva l’obbligo Green Pass per milioni di lavoratori

PoliticaDal 10 ottobre arriva l'obbligo Green Pass per milioni di lavoratori

Il governo fa sapere che, a partire dal 10 ottobre, entrerà in vigore l’obbligo Green Pass per milioni di lavoratori. Restano per ora escluse le aziende private

L’obbligo comprenderà i lavoratori del settore pubblico e della pubblica amministrazione, rimangono per ora in sospeso le aziende private. Viene così approvata la linea di Roberto Speranza e Renato Brunetta, presa in pieno accordo con il presidente del Consiglio Mario Draghi. Al coro dei sì, si aggiunge anche il ministro Giancarlo Giorgetti, che commenta così: ‘Bisogna essere pragmatici, il green pass è una misura che serve‘.

La data stabilita per l’entrata in vigore del nuovo decreto sarà il 10 ottobre, ma considerando le lunghe tempistiche per l’ottenimento del Green Pass, con 15 giorni di attesa dalla prima somministrazione, il governo considera un tempo aggiuntivo.

Smart Working

Nel frattempo, il titolare della Funzione Pubblica, Brunetta, punta sulla consistente limitazione dello smart working, con un ritorno del lavoro in presenza dell’85%. Prima di raggiungere tale obiettivo però, resta necessario regolarizzare l’obbligo di Green Pass. Per questa ragione, la norma riguardo lo smart working sarà sì inclusa nel decreto, ma con un tempo più dilatato dall’entrata in vigore, di circa un mese.

Il lavoro in presenza e, dunque, l’obbligo Green Pass riguarderanno non solo i dipendenti pubblici, ma anche titolari e dipendenti dei locali pubblici, come bar e ristoranti. La misura che fino ad ora ha coinvolto soltanto i clienti, infatti, non è considerata più sicura. Per garantire una consumazione in piena sicurezza, il governo estenderà l’obbligo anche a gestori, titolari, ma anche alo staff e agli addetti alle cucine.

Sport e intrattenimento

Lo stesso ragionamento sarà utilizzato per le categorie di intrattenimento e per le strutture sportive, come palestre, piscine, cinema, teatri, sale concerti e sale da gioco. Saranno poi inclusi anche i parchi tematici, eventi, convegni e fiere.

I viaggi a lunga percorrenza

In un primo momento sarebbero stati esclusi gli addetti ai trasporti a lunga percorrenza, ma adesso il governo punta ad includere anche queste categorie all’interno del nuovo decreto sul tema Green Pass. Sarà, dunque, necessario possedere la certificazione verde per poter salire a bordo di navi, treni a lunga percorrenza e aerei.

Fabiana Raimo
Laureata in Studi Comparati presso l'Università L'Orientale di Napoli. Appassionata di attualità, cronaca giudiziaria e politica internazionale.

Covid-19

Italia
105,083
Totale di casi attivi
Updated on 24 September 2021 - 10:07 10:07