Daniela Zuccoli
da youtube

Mike Bongiorno avrebbe protetto suo figlio che si trovava sulla funivia Stresa-Mottatone mezz’ora prima dell’incidente. Il toccante racconto della vedova Daniela Zuccoli

Daniela Zuccoli, vedova di Mike Bongiorno, non ha dubbi. Suo marito avrebbe protetto il figlio che si trovava sulla funivia Stresa-Mottatone. In una lunga intervista al quotidiano Repubblica, la donna ha spiegato come suo figlio sia riuscito a scampare al pericolo.

Potrebbe interessarti:

Mio figlio era sulla funivia di Stresa mezz’ora prima dell’incidente: Mike lo ha custodito racconta così Daniela Zuccoli, precisando come suo figlio Michele Bongiorno, avesse utilizzato la funivia pochi minuti prima dell’incidente. La vedova è sicura, a proteggere suo figlio è stato proprio il conduttore scomparso per un infarto nel 2009.

Si tratta di un racconto nel quale si nasconde tanta energia positiva e la consapevolezza di una protezione così forte da superare la morte stessa. Dopo un rapporto d’amore durato oltre quarant’anni, Daniela Zuccoli, sola dal 2009, sente ancora forte la presenza di suo marito Mike Bongiorno.

La Zuccoli avverte in maniera concreta suo marito nel quotidiano. La vedova ha spiegato a Repubblica che “nessuno muore davvero. Diventiamo universo, ci trasformiamo in energia” e ha poi aggiunto che “questa energia poi si tramuta in un corpo un numero indefinito di altre volte finché non ci ripuliamo fino in fondo“.

Lui vede prima di noi, indirizza i nostri destini. Domenica scorsa, per esempio, è successo“, ha raccontato facendo poi riferimento al tragico crollo del vagono della funivia. “Mio figlio Miki ha preso la funivia di Stresa mezz’ora prima che precipitasse la stessa cabina sulla quale era salito. Ha raggiunto il Mottarone per fare la discesa in mountain bike. Non posso non pensare che Mike lo abbia custodito“.

Chi è Michele Bongiorno

Michele Bongiorno è figlio del conduttore Mike Bongiorno e Daniela Zuccoli. Nel 2008 ha sposato Agnese Visconti e nella vita è un produttore televisivo e cinematografico. Con il lago maggiore ha un rapporto speciale, proprio nel cimitero di quel paesino sulle colline di Arona infatti,fu seppellito il conduttore, la cui salma fu clamorosamente trafugata nel gennaio del 2010. Dopo il ritrovamento della bara, ritrovata dai carabinieri di Arona al termine di un anno d’indagini, Daniela Zuccoli ha preferito mettere al sicuro in una camera blindata i resti del marito.

Letture Consigliate