Darboe
Foto: profilo Instagram Darboe

Il giovane centrocampista della Roma non si chiamerà più Darboe. Lo ha annunciato il suo agente Miriam Peruzzi: “Fa parte della nostra famiglia”

Da due settimane a Roma non si fa che parlare di Darboe, delle sue origini e del suo potenziale. Il giovane centrocampista giallorosso è stato adottato nel 2001 da una famiglia italiana, che lo ha accompagnato nel suo percorso di crescita. Fonseca gli ha dato fiducia in queste ultime partite e lui l’ha ripagata come un veterano. In un’intervista a Calciomercato.com, il suo agente Miriam Peruzzi ha svelato che cambierà nome.

Potrebbe interessarti:

“Darboe è un ragazzo eccezionale, davvero per bene. Lo conoscono tutti alla Roma, è educato, io dico che è un ragazzo d’oro. Sta vivendo con serenità la situazione, con noi ha una famiglia. Mio papà fa l’allenatore, l’abbiamo adottato, mio papà a breve firmerà le carte legali perché sia adottato al 100%. Diventerà Peruzzi come me, Ebrima Darboe Peruzzi. Sono molto felice, abbiamo deciso di farlo tanti anni fa e non oggi perché gioca in Serie A, se lo merita, è al 100% parte del nostro nucleo famigliare”.

La dirigenza della Roma dovrà anche rivedere il suo contratto, in scadenza nel 2023: ovviamente l’ingaggio sarà leggermente ritoccato verso l’alto, sperando che Mourinho gli dia delle chance per mettersi in mostra.

Letture Consigliate