Diciotti, migranti in sciopero della fame. E Di Maio si scontra con l’UE



Diciotti

A Catania, la situazione è in completo stallo. I migranti della Diciotti optano per lo sciopero della fame, e Di Maio incita l’UE a darsi una mossa

È il nono giorno a bordo della nave Diciotti per i 150 migranti soccorsi dalla Guardia Costiera al largo di Lampedusa. Sull’imbarcazione cresce la tensione in attesa del permesso di sbarcare. Tramite un tweet, il PD ha raccontato di come gli stessi migranti abbiano iniziato lo sciopero della fame, e di come le visite siano sospese per ragioni di sicurezza.

Il Governo italiano, che nei giorni scorsi ha concesso lo sbarco a 27 minori non accompagnati, prosegue però con la linea dura. Ora si aggiunge anche Luigi Di Maio, che minaccia l’UE: “Trovi una soluzione o basta contributi dall’Italia.
Oggi, a Bruxelles, è previsto l’incontro degli sherpa di 12 Paesi per cercare di trovare una soluzione.

Anche lo stesso Salvini e addirittura il ministro degli Esteri Moavero fanno pressione sull’Europa, rea di non aver assistito l’Italia.
L’Europa deve sapere che il Governo italiano è irritato. Basta con parole tante e risultati pochi.” ha dichiarato Salvini.

Moavero, per la prima volta, si esprime sulla situazione della Diciotti: “Per anni l’Italia ha salvato migliaia di vite umane, e gli altri Stati europei lo hanno ampiamente riconosciuto. Noi chiediamo che alle belle parole seguano fatti e atti concreti, di reale solidarietà. Ci saremmo aspettati un’effettiva e più rapida collaborazione degli altri Stati UE per arrivare, il prima possibile, alla soluzione migliore.

Nel frattempo, la Sicilia insorge. Gianfranco Miccichè, presidente dell’Assemblea regionale siciliana, ha sbottato contro Salvini: “Io non ti auguro un’indagine per sequestro di persona. Ti auguro di riuscire a provare vergogna. Perché nel lasciare 150 persone per tre giorni in balia di malattie e stenti su una nave non c’entra niente la razza o la diversità, c’entra l’essere disumani, sadici. Salvini, fattene una ragione, non sei razzista: sei solo st….o.

Leggi anche