Diritti Tv, Mediaset rinuncia alla Serie A dal 2018



mediaset Concessioni

Mediaset non ha presentato offerte per la gara dei diritti tv del calcio di Serie A per il triennio 2018-2021

Sono state aperte questa mattina alle 10 le buste con all’interno le offerte per l’asta dei diversi pacchetti contenuti nel bando sui diritti Tv della Serie A per il triennio 2018-21.

Il cda di Mediaset ha deciso di «non presentare alcuna offerta all’asta», definendo «inaccettabile il bando che «penalizza gran parte dei tifosi italiani». La decisione di non presentare offerte è stata presa, spiega l’azienda di Cologno Monzese «in coerenza con l’esposto presentato all’Autorità Garante della Concorrenza al fine di ottenere una nuova formulazione del bando per l’assegnazione di diritti tv Serie A 2018- 2021».

Mediaset studia possibili ricorsi e precisa anche che  “l’esito dell’asta odierna non avrà alcun effetto sull’offerta calcistica Mediaset della prossima stagione. Sappiamo che molti operatori avranno interesse a creare confusione, a sovrapporre il futuro con il presente, ma il pubblico deve essere informato correttamente: il grande calcio della prossima stagione sarà su Mediaset. Da agosto 2017 gli abbonati di Premium godranno sempre di tutti i match delle principali squadre della Serie A e soprattutto della Champions League in esclusiva assoluta”.

A momento dell’apertura delle buste sarebbero stati tre i soggetti a presentare offerte: Sky, Perform Group e di Italian Way.

Leggi anche