Divorzio breve? Come sconfiggerlo con lo shampoo

divorzio

Il divorzio breve è legge in Italia. Sara un bene? Uno spot cinese sullo shampoo vi farà credere nella rinascita dell’amore. Come? Guardate un po’!

[ads1]

Di video che commuovono, ormai il web è pieno, ma quello che è stato lanciato lo scorso ottobre, dal continente asiatico, è davvero toccante. #Ibelieveinloveagain è l’hashtag, la parola d’ordine della campagna comunicativa di una linea di prodotti per la doccia. Ma cosa c’entra lo shampoo con l’amore? Nulla. O forse tutto.

In Italia, dal qualche giorno, è diventato più facile divorziare, grazie alla nuova legge sul divorzio breve: due coniugi possono separarsi in un solo anno o anche in sei mesi. In Cina questa scorciatoia c’era già, così come tante separazioni. “Tre milioni di coppie in Cina hanno divorziato lo scorso anno” ma “Quasi 100 mila ci hanno ripensato e si sono risposate”. Lo shampoo è tra i primi oggetti che una coppia condivide e divide, è il profumo che porterà per un mese o per una settimana sul cuscino, è il sapore di un abbraccio, è un ricordo banale, un oggetto che colpisce come un pugno sul naso in qualsiasi carrello del supermercato. Dopo un divorzio i profumi cambiano, non sono più “familiari“, si separano e con essi anche i ricordi.

Il corto “credo ancora nell’amore” è stato lanciato dalla multinazionale americana P&G per il lancio del nuovo shampoo Rejoice, per convincere le coppie cinesi che stanno per firmare il divorzio, a pensarci un attimo, a rifletterci sopra quel secondo in più che potrebbe risultare decisivo. Lo spot è stato visto più di 40 milioni di volte, è stato considerato “ridicolamente romantico” dal TIME, è stato utile per qualche coppia cinese e chissà, se sarà altrettanto valido, per qualche famiglia italiana.

Lo spot sembra quasi un cortometraggio: dura quattro minuti e mezzo, durante i quali una coppia ripercorre i luoghi dell’amore passato prima di separarsi. La protagonista accetta di firmare le carte del divorzio solo a una condizione: che lui l’abbracci almeno una volta al giorno per un mese. E così tornando nel posto in cui si erano scambiate le promesse, dove si erano dati il primo bacio o dove si erano incontrati.

Nelle immagini non c’è nessun riferimento allo shampoo, ma, negli abbracci, sembra che lui si risvegli sentendo il profumo dei capelli di lei. Basterà questo a fermare il divorzio?

[ads2]