Dybala
Foto: Instagram Dybala

Continua il periodo nero di Dybala alla Juventus. Poca Joya e molto dispiacere. Il carisma dell’argentino ha assopito (momentaneamente) il suo talento

Terminare la stagione da miglior calciatore della Serie A ed iniziarla frastornato e pensieroso, con la paura di dover dimostrare qualcosa: l’attuale pagina di storia che sta vivendo Dybala. Il talento non si discute, un “diamantismo” figlio del suo sinistro e la classe di un campione. Ma il numero dieci ha perso la Joya, la voglia di primeggiare sugli avversari e regalare la vittoria alla Juventus.

L’infortunio ormai dovrebbe essere alle spalle. Allora cosa succede a Dybala? Non è una novità vederlo stentare alle prime uscite stagionali, ma ha sempre lasciato quell’alone di speranza nel rivederlo con il sorriso. Poco più di un anno fa sembrava ormai destinato a lasciare la Vecchia Signora, ma si era impuntato dimostrando amore e grande carattere. Dopo le prime quattro assenza si era preso la squadra con le spalle del fuoriclasse.

Ora sembra cupo, il suo carisma ha richiuso il cassetto del talento, momentaneamente. L’errore contro la Lazio è solo l’ultimo tassello di un mese da dimenticare. I suoi occhi non brillano, la sua bandiera non sventola.

I complimenti sono stati molti ed ora le critiche piovono come un temporale in pieno inverno. Anzi grandine, soprattutto da parte di alcuni tifosi che non hanno la pazienza di aspettare. Caro Dybala la strada della Joya sai come ritrovarla, non perderti nel bivio della mediocrità che non ti appartiene.