Bonus Internet
Pixabay

Un Bonus per pc, tablet e internet fino a 500 euro. Da oggi 9 novembre, è possibile richiedere l’incentivo. Ecco come

Un bonus per l’acquisto di pc, tablet e internet. A partire da oggi lunedì 9 novembre è possibile fare richiesta per accedere all’incentivo. Si tratta di una possibilità di sconto da utilizzare sul canone internet e su dispostivi elettronici per la navigazione.

A chi spetta il Bonus

Vediamo insieme a chi spetta il Bonus. Il voucher è destinato a famiglie con Isee non superiore a 20mila euro ed è obbligatorio sottoscrivere un contratto della durata minima di un anno con uno degli operatori accreditati. Quest’ultimo passaggio è fondamentale, poiché l’incentivo si ottiene congiuntamente all’attivazione del servizio di connettività.

Come richiedere l’incentivo

Il voucher può arrivare al massimo a 500 euro e come già specificato, la cifra è utilizzabile come sconto sul canone internet e per la fornitura di pc o tablet. Come si richiede il Bonus? Il richiedente deve mettersi in contatto direttamente con l’operatore di telecomunicazioni che partecipa all’iniziativa e può farlo online o recandosi in un punto vendita.

Una volta sottoscritto il contratto della durata minima di un anno con un operatore accreditato presso Infratel Italia (Ente incaricato dal ministero dello Sviluppo economico) si potrà usufruire dei benefici di sconto offerti dal Bonus pc, tablet e internet.

Sui siti Infratelitalia.it e bandaultralarga.italia.it è possibile consultare la lista degli operatori accreditati e le offerte disponibili. Per la domanda di attivazione dell’abbonamento servono documento di identità e codice fiscale, estremi utili alla sottoscrizione del contratto con l’operatore scelto. Non è possibile infatti, comprare direttamente il computer o tablet e poi chiedere il rimborso tramite voucher.

La cifra massima di 500 euro può essere divisa dall’operatore. Sconti tra i 200 e i 400 euro possono essere destinati a servizi di connettività per una durata non inferiore a 12 mesi di sottoscrizione. Sulla fornitura di un computer o tablet invece può essere destinata una somma tra 100 e 300 euro.