ermal meta
Screen dal video ufficiale di "Dall'alba al tramonto"

La voce di “Mai dire mai – La Locura” giudica “ruffiana” la scelta di Ermal Meta di eseguire un brano di Dalla nel giorno del suo compleanno

Se la kermesse 2020 è stata ampiamente caratterizzata dalla querelle Morgan-Bugo anche il Festival di Sanremo 2021 ha la sua diatriba musicale, che promette di tenere banco anche adesso che le luci dell’Ariston si sono spente: i due contendenti, quelli che proprio non ti aspetti, sono Willie Peyote ed Ermal Meta.

Potrebbe interessarti:

Nella fattispecie, il primo (nel corso di una trasmissione in streaming sul web) ha giudicato “ruffiana” la scelta del collega (medaglia di bronzo nella graduatoria finale) , di eseguire nel corso della serata delle cover, la canzone di Lucio Dalla “Caruso” (il 4 Marzo era il compleanno del cantautore bolognese, ndr.).

Ma non solo: Ermal non merita il primo posto”, aveva detto il cantante di “Mai dire mai (La Locura)”, riferendosi al fatto che Meta fosse il preferito della Giuria Demoscopica nelle prime due serate del Festival: “Canta bene, ma Annalisa a confronto è il vulcano dell’Etna”.

La risposta di Ermal Meta alle esternazioni del collega (che dal Festival di Sanremo esce con in mano il Premio della Critica Mia Martini) non si è fatta attendere:

“Caro Willie, voglio farti un dispetto e dirti quello che penso: penso che tu sia bravo”, ha scritto su Twitter la voce di “Vietato Morire”: “Ieri eravamo a due metri di distanza nei camerini, e se mi avessi detto queste cose di persona, saresti stato il coraggioso che appari sul palco. Buona fortuna e buona musica”

Letture Consigliate