serie a

È iniziato ufficialmente il primo campionato Italiano Serie A disputato su un videogioco. Hanno aderito quasi tutte le squadre

Nei giorni scorsi a Milano, è iniziata la prima stagione italiana competitiva della Serie A virtuale del circuito ESPORT. Si tratta di due tornei che sono disputati sui giochi di calcio più famosi sul mercato ossia FIFA E PES. Ai tornei partecipano giocatori che rappresentano le squadre nostrane e sono ben 17 quelle che partecipano salvo delle eccezioni.

Potrebbe interessarti:

Infatti, per il torneo che si svolge su FIFA, non sono presenti il Napoli perché non ha aderito al progetto Esport, mentre Roma e Juventus non partecipano perché hanno siglato il contratto di partecipazione con Konami, la software house di PES.

Specularmente anche su PES ci sono 17 squadre che si contengono il podio al quale non partecipano sempre il succitato Napoli, ma anche Inter e Milan che viceversa hanno firmato un contratto con Electronic Arts (FIFA).

Per quanto riguarda le modalità di svolgimento del torneo, le squadre sono composte da almeno 2-3 player, che vengono scelti tramite un sistema di Draft simile a quello utilizzato nelle partite di NBA. Questo sistema è utilizzato per rendere le squadre il più equilibrate possibile.

I tornei svolti sui due videogiochi, prevedono 4 gironi all’italiana con gare di andata e ritorno come in un campionato vero poi playoff divisi in tabellone vincenti e tabellone perdenti (ad aprile) per finire con le final eight e la finalissima scudetto a maggio.

Letture Consigliate