olio abbronzante Estate
immagine da pixabay

Il Governo Draghi ha messo a punto un piano per salvare il turismo in Estate. Previsti il passaporto sanitario e nuovi sostegni

Siamo ad Aprile e, inevitabilmente, ci si viene già da chiedere come sarà la stagione estiva in Italia. L’Estate è alle porte, e il Governo italiano dovrà fare una grande manovra per salvarne le sorti. Proprio per questo, il ministero di cui è titolare il leghista Massimo Garavaglia avrebbe preparato un documento per assicurarsi che a luglio e agosto il settore (che in quei due mesi totalizza circa il 60% delle entrate totali) possa ripartire in sicurezza. La prima cosa da fare, si leggerebbe nel report, è spingere perché si realizzi al più presto il passaporto vaccinale.

Potrebbe interessarti:

Quest’ultimo sarebbe regolamentato poi in tutta l’Unione Europea. Proprio in questo modo i cittadini potrebbero tornare a spostarsi più facilmente, con regole univoche su tutto il territorio comunitario. Un elemento studiato ad hoc proprio per favorire i flussi turistici e migliorare la ripresa di un settore che occupa un ruolo chiave praticamente in tutta l’economia dei Paesi UE. Inutile dire che ad essere favorito sarebbe soprattutto il Sud Italia, meta turistica estiva preferita. Secondo quanto comunicato dal commissario europeo Thierry Breton, questo Green Pass dovrebbe essere disponibile per circa la metà di Giugno.

Naturalmente, il lavoro non finisce qui. Perché, per salvaguardare l’Estate, ci sarà bisogno anche di rafforzare e ravvivare nuovamente tutte le attività turistiche. Infatti, le attività sono ferme da mesi, e tutto il settore ha bisogno di un’entrata di liquidità davvero importante per superare questo periodo indenne. Ecco che qui entra in gioco il ruolo chiave del Governo di Mario Draghi. Già nel Decreto Sostegni, infatti, sono state stanziate ingenti somme a favore delle attività più colpite da lockdown e chiusure e per i lavoratori stagionali.

Ma il grosso passo lo si farà con il Recovery Plan.

Lo scostamento di bilancio

Mario Draghi, per salvaguardare il turismo e l’Estate, ha previsto un grandissimo scostamento di bilancio. Prima di Giugno sono previsti, infatti, nuovi ristori. In più, il Recovery Plan garantirà nuovi soldi ricambiati in aiuti economici, per il valore totale di 8 miliardi di € che sarebbero dedicati solo ed esclusivamente al turismo. Un altro punto fondamentale che sarà da trattare nello scostamento di Bilancio, e che di fatto è strettamente correlato al periodo estivo e alla stagione marittima, è quello riservato alla campagna vaccinale, in procinto di accelerare.

Infatti, se si va a confrontare il piano con quello di alcune altre località turistiche di spicco, come la Grecia, si potrà comprendere l’importanza di questi ultimi. La Grecia ha deciso di vaccinare per primi gli abitanti delle piccole isole, tra le mete più ambite per l’estate. Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha deciso di esprimersi in modo molto entusiasta e promettente a proposito del futuro dell’Italia: “Sarà un’estate con meno limitazioni e più viaggi grazie al Pass vaccinale europeo.
Dichiarazioni assolutamente importanti, che garantiscono sulla bontà dell’operazione e sulla sua effettiva importanza.

A fargli eco, ci ha pensato il nuovo ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, che ha dichiarato: “Sono fiduciosa che per l’estate i cittadini saranno di nuovo liberi di spostarsi. Nonostante questo, non significa che saremo nuovamente abili a fare tutto ciò che potevamo permetterci prima. Dobbiamo ancora muoverci con cautela.

Dunque ottimismo, sì, ma non eccessivo.

Letture Consigliate